Per questo titolo è arrivato il momento del riscatto

I titoli azionari a media e piccola capitalizzazione, hanno una volatilità molto più elevata delle blue chip. Ed è questo che li rende così interessanti agli occhi dei trader. In Piazza Affari, in questa categoria, ci sono titoli che sono volati negli ultimi mesi. Altri che invece hanno faticato, ma che sono sui minimi pronti a recuperare il terreno perduto.

Secondo l’analisi dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa, per questo titolo è arrivato il momento del riscatto.

Un titolo sopravvissuto allo scoppio della bolla, ma a caro prezzo

Acotel Group è una holding che ha il proprio business in una serie di attività di natura digitale. Dall’intrattenimento, alle telecomunicazioni, alla pubblicità. Il titolo (MIL:ACO) sta soffrendo in Borsa. Da anni è in calo e oggi i prezzi sono al minimo assoluto.

E’ uno dei titoli dot.com quotati in Borsa italiana ad inizio del 2000 e che è sopravvissuto allo scoppio della bolla, ma a caro prezzo. L’azione ha realizzato il massimo a 161 euro nell’agosto del 2000. Da quel momento è iniziata una discesa senza fine, che 5 anni dopo ha portato i prezzi a 13 euro.

Nel 2005 si verifica un primo riscatto del titolo, che riparte al rialzo e nel 2007 i prezzi toccano un massimo oltre 106 euro. Ma poi riprendono a scendere. E questa volta scenderanno fino a 2 euro. Valore realizzato a marzo di quest’anno, dopo il crollo delle quotazioni nel pieno dell’emergenza Covid.

Per questo titolo è arrivato il momento del riscatto

Venerdì 11 settembre l’azione ha chiuso a 2,8 euro. Ma ciò che è interessante, è che nella settimana precedente Acotel ha raggiunto un massimo a 4 euro, per poi correggere verso 2,5 euro.

Potrebbe essere un segnale di una nuova fase rialzista per il titolo, il momento per un nuovo riscatto, come quello del 2005. Immaginando che potesse arrivare a 5,3 euro, prima area di resistenza importante, da questi livelli sarebbe un guadagno di quasi il 100%.

Venerdì 11 i prezzi hanno raggiunto un massimo a 3 euro. Un nuovo superamento di questo livello, spingerà l’azione verso 3,15 euro, prima resistenza di breve periodo.  Successivamente i prezzi potranno raggiungere nuovamente i 4 euro. Mentre il ritorno sotto 2,5 euro, negherà l’impostazione rialzista di breve e spingerà le quotazioni verso i minimi di 2,3 euro.

Approfondimento

Ecco un titolo azionario che sta volando e che ha guadagnato il 175% all’anno negli ultimi 8 anni. Leggi qui per la sua analisi.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te