Per quale partito tifano i mercati azionari in Italia?

Oggi e domani saranno altre due sedute cruciali per la Borsa di Milano. Dall’andamento della giornata di oggi e di domani, si scoprirà di che colore si tingerà il mese di gennaio. Se di nero e quindi rialzo, o di rosso, e quindi ribasso. Ecco cosa può accadere nella seduta di oggi secondo l’analisi degli Esperti di ProiezionidiBorsa.

Per quale partito tifano i mercati azionari in Italia?

Ce lo potremmo domandare dopo che la Borsa di Milano nella seduta di ieri è stata la migliore in Europa. Martedì sera il Governo in carica ha ottenuto una fiducia risicata e ieri il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,9%.

Sempre ieri, c’è stato l’insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti. Dopo 4 anni di Trump è iniziata la presidenza Biden. Wall Street ha festeggiato con un nuovo record storico.

Da questi due fatti si potrebbe dedurre che i mercati azionari tifano per il Governo italiano in carica e per il nuovo presidente Biden. In realtà gli investitori istituzionali fanno il tifo per il rialzo. Ecco per quale partito tifano i mercati azionari in Italia, in Usa e nel resto del mondo.

Italia osservato speciale dei mercati azionari

Agli operatori finanziari non interessa il colore dei governi o dei presidenti, non sono interessati agli schieramenti. I grandi investitori tifano per chi crea le premesse di una crescita economica che favorisca il rialzo dei mercati azionari.

Ieri la Borsa italiana è stata la migliore perché un Governo in carica, anche se più debole, è meglio di una crisi al buio. Adesso i grandi investitori, quelli che fanno le fortune o le sfortune di titoli e Borse, attendono i fatti dal nostro Governo. Le prossime settimane il nostro Paese sarà misurato sulle vicende legate al Recovery Fund.

Gli scenari per oggi

In attesa di verificare le prossime mosse del Governo, cerchiamo di capire cosa può accadere nella seduta di oggi. Nella giornata di ieri il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB), ha realizzato un massimo vicino a quello della seduta precedente.

La soglia dei 22.650 punti è, così, diventata dirimente. Se i prezzi riusciranno a superarla, potranno spingersi verso i 23.000 punti.  Al ribasso, quota 22.400 punti rimane un supporto importante. Una sua violazione spingerebbe le quotazioni verso i 22.200 punti.

Le ultime due sedute ci diranno qualcosa di più preciso sul futuro prossimo di Piazza Affari.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te