Per qualcuno è ora di comprare petrolio e compagnie aeree

Dopo gli ultimi sviluppi, i mercati sono tornati in piena volatilità con petrolio e compagnie aeree. Ma a differenza di quanto si possa credere, per qualcuno è ora di comprare petrolio e compagnie aeree.

I consigli dei professionisti

Come spesso accade, il crollo dei mercati e la volatilità suggeriscono a molti di provare a guadagnare con gli investimenti rischiosi. Inutile dire che si tratta di una strategia di investimento che solo pochi si possono permettere. Persino i consigli dei professionisti nelle fasi più difficili dei mercati erano di restare alla finestra. Il motivo è facilmente spiegabile. Un virus non guarda alle politiche monetarie e non reagisce secondo logiche finanziarie. Inoltre il Covid-19 si è dimostrato molto più contagioso del previsto.

Gli asset più esposti al calo delle quotazioni

Per questo motivo, essendo proprio il coronavirus il delta discriminante di tutto quello che sta accadendo, gli analisti hanno consigliato di muoversi con estrema cautela. Eppure per qualcuno è l’ora di comprare petrolio e compagnie aeree. In altre parole gli asset più esposti al calo delle quotazioni. Nel primo caso si è trattato addirittura di una tempesta perfetta Favorita non solo dalla contrazione dei consumi e della produzione ma anche dalle tensioni internazionali e da fattori tecnici. Per quanto riguarda il secondo caso si parla di una serie di fallimenti e di un taglio delle presenze sugli aerei che arriva in alcuni casi al 95%.

Per qualcuno è ora di comprare petrolio e compagnie aeree

Eppure nonostante tutto questo c’è chi va contro corrente. Oppure chi, con il senno di poi, potrebbe dimostrarsi il più lungimirante. Infatti per qualcuno è ora di comprare petrolio e compagnie aeree. In particolare il miliardario egiziano Naguib Sawiris vede il petrolio a $ 100 nel giro di 18 mesi. Non solo, ma lo stesso Sawiris dichiara che acquisterebbe compagnie aeree. Il CEO di Orascom Investment Holding, inoltre, vede grandi opportunità di guadagno anche su turismo e sul settore dell’elettronica. Soprattutto su quello focalizzato sulla Rete.

La strategia di investimento adottata da Warren Buffett

Il divieto a livello mondiale imposto sugli spostamenti ha portato all’azzeramento delle prenotazioni sulle linee aeree internazionali. Per questo il suggerimento di Sawifir appare come minimo una strategia “contrarian”. Inoltre va esattamente nel senso opposto della strategia di investimento adottata da Warren Buffett. L’oracolo di Omaha, infatti, non senza un certo scalpore, non solo ha liquidato le sue posizioni sulle compagnie aeree ma ha anche ammesso che investirci è stato un errore.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te