Per pulire il forno abbiamo sempre usato aceto ed acqua nel modo sbagliato ed ecco perché

Fare i lavori di casa a volte può essere davvero complicato. Infatti, ci sono tante cose da considerare e se non si sta attenti si rischiano di fare disastri. Bisogna usare i prodotti giusti, per riuscire a rimuovere lo sporco ostinato senza però rovinare le superfici.

Ci sono vari prodotti che si possono acquistare nei supermercati che funzionano molto bene e permettono di ottenere ottimi risultati. Ci sono poi tante alternative casalinghe, anch’esse efficaci e che permettono di risparmiare denaro e di utilizzare solo prodotti naturali.

Tra gli ingredienti più utilizzati per pulire troviamo l’aceto, che mischiato all’acqua ci permette di pulire una varietà di superfici. Molti lo usano, ad esempio, per rimuovere lo sporco dalle pareti del forno, che spesso sono molto incrostate e difficili da rendere davvero pulite. Tuttavia, come scopriremo, quasi tutti non lo utilizzano nel modo corretto. Inaffti, per pulire il forno abbiamo sempre usato aceto ed acqua nel modo sbagliato ed ecco perché.

Ecco dove sbagliamo

In genere, per pulire il forno, si prepara una soluzione di acqua ed aceto, a cui a volte si aggiunge un po’ di bicarbonato. Poi si intinge un panno nella soluzione e si strofina per bene il panno sulle superfici. Questo è un metodo che può funzionare, ma che a volte non riesce ad eliminare lo sporco più ostinato. Spesso, poi, è piuttosto faticoso, perché per le parti più difficili bisogna strofinare davvero con tanta forza.

Esiste, però, un metodo poco utilizzato, che richiede soltanto acqua ed aceto e che permette di rimuovere con facilità anche delle macchie ormai incrostate. Scopriamo quindi come farlo: avremo bisogno soltanto di acqua, aceto, una pentola di media dimensione e dei fornelli.

Per pulire il forno abbiamo sempre usato aceto ed acqua nel modo sbagliato ed ecco perché

Il procedimento di pulizia è molto semplice. Iniziamo liberando il forno da eventuali pezzi di cibo con un panno umido.

Prendiamo la pentola, e riempiamola l’acqua, per circa un terzo. Portiamo ad ebollizione e poi aggiungiamo l’aceto. Avremo bisogno di circa 6 parti d’acqua e 4 di aceto. Lasciamo bollire la soluzione per trenta secondi circa. Poi apriamo il forno e mettiamo la pentola dentro. Non dobbiamo accendere il forno, ma semplicemente metterci dentro la pentola con la soluzione bollente.

Lasciamo riposare per una mezz’oretta, così faremo una pulizia “a vapore” dell’interno del forno. Rimuoviamo la pentola una volta che la soluzione è fredda. Le macchie dovrebbero essere diventate molto più semplici da rimuovere. Finiamo la pulizia con un panno umido.

Chi invece vuole conoscere un utile anticalcare può leggere questo articolo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te