Per Pasqua una ricetta semplice per deliziare il palato con questo ingrediente eccezionale

Parliamo di un ingrediente fondamentale della cucina mediterranea, ricco di proprietà interessanti per la salute. Favorisce la regolarità intestinale e la digestione, è depurativo, aiuta a tenere sotto controllo colesterolo, trigliceridi e glicemia rappresentando pertanto un valido aiuto per la salute cardiovascolare. Bollito, passato in pastella e poi fritto o semplicemente cotto alla brace. Il Carciofo “Tondo” di Paestum IGP è sempre una prelibatezza. Ma soprattutto ha un gusto eccezionale con la sua tipica tenerezza e la caratteristica delicatezza. Per assaporarne appieno il gusto gli esperti di cucina della redazione di Proiezioni di Borsa propongono una ricetta semplice per deliziare il palato con questo ingrediente eccezionale. Parliamo dei carciofi arrostiti. Occorrerà un tegame all’interno del quale i carciofi si possano posizionare dritti e vicini gli uni agli altri, si dovranno sostenere a vicenda. Allacciamo i grembiuli e scopriamo insieme come prepararli:

Ingredienti

  • 5 carciofi tondi di Paestum;
  • 1 fetta spessa 1 cm di caciocavallo (il podolico sarebbe perfetto);
  • prezzemolo;
  • aglio;
  • sale;
  • pepe;
  • olio extravergine d’oliva.

Preparazione

Sciacquare il prezzemolo e sbucciare gli spicchi d’aglio quindi tagliarli a pezzi non troppo piccoli, in modo da poterlo togliere se non dovesse essere gradito. Prendere poi il caciocavallo e tagliarlo a tocchetti. Prendere i carciofi, tagliarne il gambo fino a farlo diventare di circa 1/2 cm. Pelare i gambi asportati e metterli a bollire in una pentolina con l’acqua, una volta cotti frullarli, la crema ottenuta sarà perfetta per preparare un fantastico risotto. Tornare ai i carciofi, capovolgerli e batterli a testa in giù più volte su un piano 3 o 4 volte. Questa operazione servirà ad agevolarne l’apertura. Rimetterli con i capolini in su e aprirli leggermente allargando le foglie fino a vederne il centro. Quindi sciacquarli bene facendo arrivare l’acqua anche all’interno tra le foglie. Sbatterli nuovamente a testa in giù con meno forza, così da eliminare l’acqua all’interno.  A questo punto imbottirli con qualche ciuffetto di prezzemolo, 1 o 2 pezzetti d’aglio, qualche pezzettino di caciocavallo, sale e un po’ di pepe. Posizionarli nel tegame, facendo in modo che restino in piedi. Dovranno sostenersi gli uni con gli altri. Versare quindi nel centro dei carciofi un filo d’olio. Coprirli con un coperchio “a cupola” e lasciarli cuocere i primi 8 minuti a fiamma vivace, poi moderata per circa 20 minuti. Controllarne la cottura, i carciofi saranno pronti quando sarà possibile tirar via le foglioline dal cuore con facilità.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Abbiamo scelto una ricetta semplice per deliziare il palato con questo ingrediente eccezionale, il carciofo Tondo di Paestum un prodotto cilentano IGP. Il lettore è incuriosito? Vorrebbe sapere qualcosa di più su questo straordinario prodotto campano, in grado di trasformare anche il piatto più semplice in una ricetta gourmet? Basterà cliccare questo link per altre interessanti informazioni sul Tondo di Paestum.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te