Per le Borse europee in recupero adesso è il momento dello strappo nei confronti di Wall Street

La seduta di ieri è stata molto importante. Per le Borse UE potrebbe essere stata un punto di svolta. La giornata di oggi e quella di domani dovranno confermare se per i listini azionari si aprirà un nuovo scenario.

Ieri per le Borse europee è stata una seduta molto importante al di là del risultato numerico. La giornata si presentava difficile dopo l’ennesimo calo della Borsa americana. Nella seduta di martedì 24, i principali indici americani erano partiti in deciso ribasso, trascinando in calo nelle ultime ore anche listini europei. Alla fine della seduta l’indice S&P 500 e il Nasdaq hanno chiuso in forte calo.

A seguito di questa ennesima seduta negativa dei listini USA ieri le Borse europee hanno rischiato un’ondata di vendite. Per fortuna non è andata così. Le Piazze europee dopo una mattinata debole, a metà giornata hanno invertito il trend e hanno iniziato a recuperare. Gli indici azionari europei hanno accelerato nel pomeriggio anche grazie ad un’apertura positiva, ma non particolarmente brillante, di Wall Street.

Per le Borse europee in recupero adesso è il momento dello strappo nei confronti di Wall Street

Questa reazione dei listini del Vecchio Continente potrebbe far pensare che le Borse europee si stanno lentamente affrancando dalla Borsa USA. Secondo alcuni autorevoli analisti il calo dei listini americani non ha ancora toccato il fondo. Secondo le analisi di alcune importanti società finanziarie l’indice S&P500 in estate scenderà ancora fino a un preciso target. Ieri il listino USA ha chiuso a 3.900 punti circa.
I capitali in uscita dalla Borsa americana potrebbero in parte essere dirottati sulle Borse europee, in particolare su Piazza Affari. Infatti secondo una recente analisi di Credit Suisse il nostro listino nei prossimi mesi potrebbe fare meglio delle principali Borse europee.

Sicuramente ieri il nostro listino ha fatto molto meglio delle altre Piazze del Vecchio Continente. L’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) alla fine della seduta ha chiuso in rialzo di quasi l’1,6%. I prezzi dopo essere saliti per tutto il pomeriggio, si sono fermati a 24.250 punti, ritornando sopra la soglia importante dei 24.000 punti. Da sottolineare che nell’arco della giornata l’indice maggiore di Piazza Affari ha toccato un minimo poco sopra 23.800 punti. Questo evento dimostra ancora una volta la forza di tenuta del supporto in area 23.700 punti.

Oggi l’indice di Milano se proseguisse nella corsa iniziata ieri, potrebbe spingersi fino a raggiungere la soglia dei 24.500/24.600 punti. Al ribasso sarebbe negativo un ritorno dei prezzi sotto 24.000 punti. Tuttavia è importante che l’indice maggiore di Piazza Affari chiuda comunque sopra i 23.700 punti. Una eventuale discesa dei prezzi sotto questa soglia potrebbe portare l’indice rapidamente in area 23.200 punti.

Approfondimento
Il punto sui mercati

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te