Per le Borse arrivano giorni cruciali intanto a Piazza Affari attenzione a questo titolo

La Borsa di Milano ieri ha chiuso l’ennesima seduta a ridosso dello zero. In Piazza Affari e sulle Borse europee permane un clima d’incertezza. Pesa l’aumento del prezzo del petrolio, il conseguente rischio dell’inflazione e quindi le conseguenze negative sulla crescita economica. Questi timori pesano sui mercati azionari, compreso quello di Milano che ieri per l’ennesima volta ha rischiato il crollo. Adesso per le Borse arrivano giorni cruciali intanto a Piazza Affari attenzione a questo titolo, che si prepara a tornare sui massimi.

L’inflazione fa sempre più paura

Il timore che il rialzo delle materie prime possa rallentare la crescita economica mondiale è fondato. I segnali in questo senso si moltiplicano. Ieri, il Fondo Monetario Internazionale ha rivisto al ribasso la crescita del PIL mondiale per il 2021. Nella stima di luglio l’FMI aveva previsto una crescita del 6%. Nell’ultima stima la crescita del PIL è stata ritoccata dello 0,1%. Secondo il Fondo la crescita economica mondiale per il 2021 sarà del 5,9%, mentre sarà del 4,9% per il 2022.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Gli operatori finanziari hanno paura dell’impatto negativo dell’inflazione. Oggi comincia la stagione delle trimestrali negli Stati Uniti. In base ai risultati gli investitori potranno farsi un’idea precisa di quale possa essere l’impatto della crescita dei prezzi sugli utili delle aziende. Ma perché l’inflazione fa così tanta paura ai mercati azionari? I nostri Analisti racconta i motivi nell’articolo: “Le Borse sono atterrite dal fattore I ma Piazza Affari torna in pista per il record”.

Oggi gli operatori oltre ai primi dati trimestrali, in particolare delle banche USA, saranno attenti anche ad un altro dato. Alle 14,30 infatti, ci sarà l’indice principale dei prezzi al consumo per settembre negli Stati Uniti. Inoltre alle 20 saranno diffusi i verbali dell’ultima riunione della Fed.

Per le Borse arrivano giorni cruciali intanto a Piazza Affari attenzione a questo titolo

Ieri Piazza Affari ha chiuso con un rialzo dello 0,2%. Il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB), l’indice maggiore di Piazza Affari, ha chiuso a 25.990 punti. La Borsa di Milano ieri ha rischiato il tracollo in avvio di seduta. L’apertura è stata da brivido con i prezzi che sono precipitati a 25.600 punti, condizionati dalla chiusura negativa precedente di Wall Street. Ma il mercato ha saputo reagire ed ha recuperato tutto il terreno perduto chiudendo sui massimi della giornata. Questo fa sperare per una seduta positiva. I fatti determinanti della giornata si possono leggere nell’articolo: “In arrivo l’evento che catalizzerà l’attenzione di investitori e risparmiatori per molti giorni”.

Oggi se l’indice Ftse Mib riuscirà a superare i 26.000 punti, potrà arrivare a 26.200/26.300 punti. Al contrario, una nuova discesa sotto 25.900 punti respingerà i prezzi a 25.500/25.600 punti.

Ieri tra le blue chip si è messa in evidenza Prysmian. Il titolo nell’ultimo mese ha subito un deciso ribasso dopo avere toccato il massimo assoluto il 7 settembre, raggiungendo i 33,1 euro. Ma la fase discendente potrebbe essere terminata. Ieri prezzi hanno chiuso a 30,6 euro in rialzo del 3,5%. Se il titolo supererà i 31 euro ritornerà sui massimi assoluti a 33 euro. Al contrario una discesa sotto 29 euro spingerà i prezzi a 26 euro.

Approfondimento
Il punto sui mercati

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te