Per la moda il 2020 è un anno in calo ma la ripresa potrebbe essere vicina

Anche la moda subisce l’effetto Covid-19 e la ripresa si vedrà solo nel 2023. Alle spalle ci si lascia un anno abbastanza complesso sotto molti punti di vista: psicologico, emotivo, sanitario ed economico. E così per la moda il 2020 è un anno in calo, ma la ripresa potrebbe essere vicina. Il settore del fashion è costituito da moltissimi piccoli pezzi, che uniti costruiscono il puzzle della moda. E purtroppo anche questa non è riuscita a scappare alla crisi economica.

Il report di Mediobanca

Secondo un report di Mediobanca le aziende che hanno fatturati superiori ai 100 milioni di euro hanno registrato un calo del 23%. La causa è da attribuire alle restrizioni messe in atto durante l’intero anno. Un ritorno ai livelli pre-Covid potrebbe arrivare però nel 2023.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

“La crisi è stata più impattante sulle multinazionali europee del fashion (- 22,9% le vendite, -10,9 p.p. il calo dell’ebit margin). Non mancano però alcuni segnali positivi nell’ultimo trimestre del 2020”, si legge nel report.

Per la moda il 2020 è un anno in calo, ma la ripresa potrebbe essere vicina

Nonostante il periodo buio che la moda sta vivendo in questo periodo uno spiraglio di luce si vede nei paesi asiatici. Paesi che stanno trainando la ripresa delle aziende, assieme agli e-commerce. Chiaro è stato il caso di Valentino, maison di Mayhoola for Investments, che ha chiuso il 2020 con ricavi pari a 882 milioni di euro (-27%). La maison è riuscita comunque a gestire la crisi grazie al grande balzo in avanti dell’e-commerce e dal canale retail cinese.

Hermès anche tiene con un fatturato consolidato di quasi 6,39 miliardi di euro (-7%). Dove i ricavi sono aumentati con una crescita del 16% nel quarto trimestre, e l’utile netto è stato di 1,38 miliardi di euro, in calo del 9% rispetto all’anno precedente.

Infine Kering, che controlla tra le tante Gucci e Bottega Veneta, ha chiuso l’esercizio con ricavi consolidati a 13,1 miliardi di euro (-17,5%). Con un EBITDA che si è attestato a 4,57 miliardi (-24,1%) con un margine del 34,9%.

Approfondimento

L’apocalisse è veramente vicina per i retail moda

Consigliati per te