Per la Borsa di Milano può essere la settimana dei record ma solo ad una precisa condizione

Una nuova settimana si apre per la Borsa italiana. Questa volta può veramente essere quella buona per vedere Piazza Affari realizzare nuovi massimi relativi. Per la Borsa di Milano può essere la settimana dei record ma solo ad una precisa condizione. Un presupposto importante che gli Esperti di ProiezionidiBorsa illustreranno in questo articolo.

I livelli chiave per questa settimana

L’ultima seduta della Borsa di Milano è stata molto interessante per capire l’evoluzione dei prezzi per questa settimana. Per 5 sedute consecutive i prezzi del Ftse Mib si sono mossi in laterale tra 24.000 punti e 24.300 punti circa. Nell’ultima seduta della scorsa settimana qualcosa è cambiato. Non solo l’indice ha chiuso a 24.393 punti, ma il minimo della giornata ha quasi coinciso con i massimi delle precedenti sedute. A quale conclusione ci portano questi due elementi?

Più volte nelle precedenti analisi abbiamo messo in evidenza come quota 24.300/24.350 punti, fosse una specie di spartiacque. Un livello oltre il quale l’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) avrebbe potuto ripartire al rialzo. Inoltre avere realizzato un minimo vicino ai massimi delle precedenti sedute, significa che il mercato ha individuato a 24.300 punti un supporto. Mentre prima era considerata resistenza. È come se l’indice Ftse Mib avesse superato un gradino ostico, un ostacolo faticoso da superare e adesso avesse la strada libera.

Per la Borsa di Milano può essere la settimana dei record ma solo ad una precisa condizione

Avremo questa prova già dalla seduta di oggi, tenendo come obiettivo il nuovo target dei 24.500 punti. Se i prezzi riuscissero a superare questo livello (la condizione), ci sarebbero ottime opportunità che l’ottava termini con l’indice oltre 25.000 punti. Questa è una soglia psicologica determinante che già lo scorso anno era stata violata. A febbraio del 2020 i prezzi si sono spinti fino a 25.483 punti. Questo prezzo è stato il massimo degli ultimi 12 anni. Per trovare il Ftse Mib più in alto occorre tornare al settembre del 2008.

Naturalmente c’è sempre la possibilità che i prezzi possano tornare a calare. In quest’ipotesi un semaforo giallo scatterà con il ritorno dei prezzi sotto 24.300 punti. Mentre si accenderà il semaforo rosso con una chiusura sotto 23.900 punti. Se questo scenario si verificasse, la Borsa di Milano potrebbe andare incontro a un nuovo periodo di ribasso. E con lei molte delle principali blue chip.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te