Per godere di buona salute a 50 anni la parola d’ordine è prevenzione

Una volta raggiunta la fatidica soglia del “mezzo secolo” di vita, una delle strategie più efficaci per contenere acciacchi e patologie, è la prevenzione.

Tutto ovviamente parte dallo stile di vita, ma diventa importante in quest’età anche sottoporsi ad esami clinici, strumentali e di laboratorio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

In questo breve articolo, vedremo quali visite ed accorgimenti intraprendere, sia per quanto riguarda le donne che gli uomini.

Per godere di buona salute a 50 anni la parola d’ordine è prevenzione

Come si evince dal portale di Fondazione Veronesi, vi sono numerosi controlli periodici da fare intorno ai 50 anni, che è bene quantomeno conoscere.

Per quanto riguarda le donne, fra le visite e gli esami consigliati, da fare almeno una volta all’anno, rientrano l’ecografia transvaginale e quella mammaria.

Il primo è un esame di routine richiesto insieme alla visita ginecologica. Permette di diagnosticare varie patologie delle ovaie, dell’endometrio o la presenza di fibromi.
Si svolge con l’introduzione, nella vagina, di una piccola sonda che emette ultrasuoni e consente di visualizzare i tessuti attraverso un monitor.
L’ecografia mammaria, invece, si esegue durante una visita senologica ed eventualmente dopo una mammografia. Essa permette di osservare la ghiandola mammaria passando sul seno una sonda ad ultrasuoni.
Sempre riferendoci alla prevenzione, è importante anche effettuare, almeno una volta al mese, l’autopalpazione del seno.

Per quanto riguarda gli uomini, invece, il consiglio è di effettuare ogni anno, una visita urologica con dosaggio del PSA. Per approfondire, consigliamo la lettura di questo articolo “Ecco perché chi ha 50 anni deve effettuare queste 3 visite preventive salvavita”.

La seconda visita, invece, è l’esplorazione rettale con palpazione della superficie della prostata.
Consiste nell’inserimento del dito indice nell’ano del paziente e costituisce, insieme al dosaggio del PSA, un’importante analisi preventiva per identificare eventuali carcinomi.

Tuttavia, la vera conferma avviene soltanto dopo la biopsia prostatica, dove si prelevano campioni di tessuto prostatico da analizzare in laboratorio.
A livello di prevenzione, assume un ruolo importante anche l’autopalpazione dei testicoli.

Approfondimento

Quindi, abbiamo visto che per godere di buona salute a 50 anni la parola d’ordine è prevenzione. Riferendosi allo stile di vita, invece, non tutti sanno che secondo l’OMS, chi lavora troppo rischia seri problemi di salute.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te