Per galline in salute ecco i consigli totalmente naturali per aumentare la produzione di uova

Avere un giardino è una grande fortuna. Se molto ampio, alcune persone ne sfruttano una parte per fare un piccolo orto. Grande è la soddisfazione di potersi nutrire dei propri prodotti. A questo proposito proponiamo la lettura dell’articolo Mai piantare vicini questi ortaggi se non vogliamo che il raccolto sia un fallimento. Altri persone scelgono di installarci anche un piccolo pollaio. Immaginiamo di svegliarci ogni mattina e raccogliere delle uova freschissime. Sicuramente un piccolo privilegio che non tutti hanno.

Oggi la Redazione di PdB desidera dare qualche consiglio per chi ha scelto di costruire un pollaio ed è alle prime armi. Per galline in salute ecco i consigli totalmente naturali per aumentare la produzione di uova. Una piccola guida su quali galline scegliere e come nutrirle.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Le migliori razze di galline ovaiole

Per avere una buona produzione di uova giornaliera bisogna acquistare le galline giuste. Le galline da uova, dette appunto ovaiole, si distinguono in più varietà. Ha ottenuto il guinness dei primati la razza australiana Austrolorp con 364 uova in un anno. Inoltre queste galline hanno un bellissimo piumaggio nero o bianco.

Poi ci sono le galline livornesi che produce circa 300 uova l’anno. Queste sono di colore bianco e non troppo grandi. Invece, la gallina padovana produce circa 280 uova l’anno. In questo caso parliamo di una gallina ovaiola ma ornamentale. Esistono altre razze ovaiole, ma queste sono quelle più produttive. Alle volte, però, il problema non è la varietà di galline ma l’alimentazione.

Per galline in salute ecco i consigli totalmente naturali per aumentare la produzione di uova

In commercio esistono tante varietà di mangimi preconfezionati. Ma la formula migliore per alimentare le galline è mescolare i vari ingredienti in modo casalingo. Scegliamo bene granaglie di origine biologica. Così sapremo cosa mangiano i nostri animali e quindi noi stessi. Per ogni stagione la gallina deve avere un’alimentazione specifica. Nel periodo freddo si richiede un aggiunta di mangime per pulcini.

La miscela per inverno e autunno da 10Kg di ottimo mangime è composta da:

  1. 4kg di mangime per pulcini;
  2. 3kg di mais;
  3. 1kg di piselli proteici;
  4. 900g di frumento;
  5. 600g di guscio d’ostrica.

La miscela per primavera ed estate sarà composta da:

  1. 50% di mais spezzato;
  2. 20% di soia spezzata;
  3. 15% di mais pellettato e pisello proteico;
  4. 9% di carbonato di calcio
  5. 11% altre granaglie.

Gli acari

Per chi desidera tenere delle galline è bene sapere che spesso sono attaccate da acari. I cosiddetti “pidocchi delle galline” compaiono con la bella stagione. Quando attaccano le galline ne succhiano il sangue. La conseguenza è che gli animali sono debilitati, quindi fanno meno uova. In questo caso sarà meglio rivolgersi al veterinario.Solitamente il trattamento degli acari è abbastanza lungo e viene fatto tramite acaricidi somministrati ogni 15 giorni. Ne esistono sotto forma di spray o polvere.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te