Per fare acquisti sicuri online quasi nessuno nota questi 4 piccoli codici segreti sinonimo di affidabilità del sito

Da un po’ di tempo il mondo dell’ecommerce fa parte in modo preponderante della vita di tutti noi.

Una volta, per acquistare qualsiasi cosa dovevamo recarci di persona nei negozi. Ora vi entriamo virtualmente e tramite un paio di click la trattazione si conclude.

Gli acquisti online indubbiamente sono una svolta epocale. Tutti ne usufruiamo perché sono estremamente comodi e non di rado ci mettono a disposizione interessanti offerte e oggetti altrimenti introvabili.

Sappiamo però anche che comprare su Internet, accanto ai suoi innegabili vantaggi, ha anche i suoi rischi. Pochi sanno realmente regolarsi perché, per fare acquisti sicuri online, quasi nessuno nota questi 4 piccoli codici segreti sinonimo di affidabilità del sito.

Dati estremamente sensibili da tutelare sempre

Purtroppo, tanti sono i malfattori disposti ad approfittarsi senza rimorso alcuno del prossimo. La tecnologia diventa per loro l’ennesima occasione da sfruttare in tal senso.

Quando si tratta dei dati della nostra carta di credito o di conti correnti, la prudenza non è mai troppa. Dobbiamo prestarvi attenzione quando andiamo al bancomat a prelevare, perché rubarci il pin è più facile del previsto. Altrettanto anche sul cellulare, poiché potremmo avere app che contengono un virus in grado di svuotarci il portafoglio.

Anche comprare dai siti può essere pericoloso talvolta, perché inevitabilmente per concludere la transazione servono i nostri dati.

Spesso incautamente rischiamo o, per il timore che finiscano in mani sbagliate, lasciamo perdere. In realtà, oltre a cercare informazioni circa l’attendibilità del sito dove stiamo per comprare, dovremmo stare attenti a individuare 4 piccoli segnali.

Per fare acquisti sicuri online quasi nessuno nota questi 4 piccoli codici segreti sinonimo di affidabilità del sito

A meno che non si sia del settore, sicuramente non sappiamo che vi sono alcuni dettagli da notare per accertarci che il sito non sia farlocco.

Per trasmettere le informazioni in sicurezza il Web deve sfruttare i protocolli SSL o TLS, che dovrebbero garantire massima privacy. Inoltre, specificamente per le transazioni, vi è il cosiddetto SET. Quindi, se leggiamo tali sigle, dovremmo stare tranquilli perché indicano sicurezza nella trasmissione dei dati. Ovviamente accertiamoci siano reali, magari attestate da certificati rilasciati da appositi enti.

Oltre a tali sigle, vi sono altri due piccoli particolari da individuare ma che spesso ci sfuggono.

Ambedue sono visibili durante l’inserimento dati nella barra di ricerca in alto. Indice di affidabilità è la comparsa di un lucchetto nero chiuso in alto a destra. Inoltre, lo stesso protocollo di accesso alle informazioni, HTTP, dovrà trasformarsi in HTTPS. Quest’ultimo può scacciare i nostri timori, perché la s finale sta per “secure”, ossia sicuro.

Ora che conosciamo questo linguaggio in codice, potremo affrontare i nostri acquisti con più consapevolezza e soprattutto in totale sicurezza.

Approfondimento

Tanti non sono a conoscenza di questa nuova truffa in rete e rischiano di cascarci

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te