Per evitare sprechi alimentari e risparmiare su carne e verdura basta una cannuccia e conservarle diventa facile e sicuro

In questo periodo, molti di noi stanno cercando il modo giusto per risparmiare e tagliare costi e sprechi. Pensiamo al carburante, alle bollette di luce e gas e alla spesa settimanale. Per quanto riguarda il cibo dovremmo riflettere su un particolare. È possibile che il risparmio al momento della spesa sia inferiore alle nostre aspettative. Mentre non teniamo assolutamente in considerazione la fase più importante della gestione del budget. Approfondiamo la questione.

Disattenzione e avanzi

Numerosi studi parlano di tonnellate di cibo sprecato a livello mondiale. Il nostro Ministero dell’Agricoltura ha rilasciato dati che parlano di chilogrammi di cibo buttato ogni anno da ogni singola famiglia.

Perché preoccuparci tanto di risparmiare durante la spesa se poi non siamo abili nella conservazione del cibo? Se mettiamo insieme le quantità di alimenti sprecate da famiglie, ristoranti e aziende, i numeri diventano ancora più preoccupanti. Per evitare sprechi alimentari esistono tecniche di conservazione che potrebbero modificare i nostri comportamenti e portarci a essere efficienti.

Una delle più redditizie è il sottovuoto. Esistono diversi macchinari economici con cui applicare questa tecnica tutti i giorni, ma anche trucchetti che potrebbero renderli superflui. La durata del cibo non consumato potrebbe raddoppiare, gli sprechi crollare e il bilancio famigliare sorridere. E anche la spesa fatta con tanto oculatezza avrebbe più senso. Il sottovuoto è una tecnica che consiste nell’eliminazione di aria e ossigeno tramite cui muffa e batteri prolificano. Applicarla è molto facile e richiede pochissimo tempo.

Per evitare sprechi alimentari e risparmiare su carne e verdura basta una cannuccia e conservarle diventa facile e sicuro

L’utilizzo di un macchinario domestico per creare il sottovuoto è molto comodo e possiamo conservare tanti tipi di alimenti. Esistono, però, delle tecniche che possiamo adottare nel caso in cui ne fossimo sprovvisti.

Se vogliamo conservare marmellate o salse ancora calde possiamo utilizzare dei vasetti di vetro e riempirli lasciando 1 solo centimetro di spazio. Li capovolgiamo e li lasciamo a testa in giù in un posto fresco per 20 minuti prima di rigirarli. Il cambio di temperatura farà restringere il contenuto ottenendo l’effetto sottovuoto. Possiamo ottenere lo stesso risultato cuocendo il cibo dentro i barattoli. Li mettiamo in una pentola di acqua tiepida dopo averli riempiti e avvolti in uno strofinaccio. Portiamo l’acqua a ebollizione e aspettiamo il tempo di cottura previsto. Se la condizione di sottovuoto si è creata noteremo una certa resistenza nel momento in cui cercheremo di svitare il tappo.

Se vogliamo conservare la carne, il pesce, la verdura o il pane in un sacchetto con chiusura ermetica, possiamo aiutarci utilizzando una cannuccia. Una volta sistemato l’alimento dentro al sacchetto, inseriamo la cannuccia e chiudiamo tenendo la cannuccia all’estremità. Aspiriamo l’aria per creare il sottovuoto e schiacciamo la cannuccia per fare in modo che l’aria non entri. Sfiliamo la cannuccia e chiudiamo del tutto il sacchetto. Il risultato sarà uguale a quello della macchina.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te