Per evitare multe fino a 15.493 euro ecco come scaricare legalmente musica gratis sullo smartphone in modo semplice e veloce

Fino a qualche anno fa era difficilissimo scaricare musica dal web senza incorrere nel rischio di sanzioni legali.

Da qualche tempo anche gli artisti e le case discografiche sono andati incontro alle esigenze degli appassionati mettendo a disposizione brani da scaricare liberamente.

È chiaro che non si incorre in comportamenti penalmente illeciti se si fa il download da piattaforme che non espongano il divieto.

Non è consentito invece che diffondere musica se non si è autorizzati.

Per evitare multe fino a 15.493 euro ecco come scaricare legalmente musica gratis sullo smartphone in modo semplice e veloce

Una delle piattaforme più diffuse e ricche di contenuti è YouTube che con la sua vastissima offerta invoglia al download. Bisogna però sapere che contrattualmente il sito consente solo di ascoltare i contenuti a scopo personale.

Sarebbe consigliabile non sottovalutare i divieti perché la legge prevede multe consistenti. Se i brani scaricati vengono utilizzati per fini a scopo di lucro la multa va da 2.582 a 15.493 euro e scatta anche la reclusione da 1 a 4 anni. Se la musica viene condivisa in situazioni in cui non c’è un guadagno la multa arriverà ad un massimo di 2.000 euro.

Ci sono possibilità lecite per ottenere brani da portare con sé nello smartphone ed ascoltare in qualsiasi occasione.

Quali applicazioni utilizzare per scaricare direttamente sul cellulare

Esistono oramai tantissime applicazioni che permettono di ottenere musica direttamente sul telefono senza passare per il pc.

Per evitare multe fino a 15.493 euro e per sapere come scaricare legalmente musica gratis è necessario conoscere le principali piattaforme per lo streaming musicale.

Il più noto ed utilizzato è Spotify che propone un catalogo ampissimo. Esiste la sua app sia per Android che per iPhone ed è scaricabile gratuitamente. Permette di riprodurre brani off line gratuitamente per un periodo iniziale di prova. Una volta giunti sulla schermata principale occorre creare un account ed acconsentire al periodo di prova gratuita. Dopo questo passaggio sarà possibile eseguire il download della musica preferita. I brani verranno salvati nella sezione “la tua libreria” dell’app. Terminato il periodo di prova occorrerà sottoscrivere un abbonamento.

In alternativa

Se questa applicazione non convince è possibile tentare con Apple Music, disponibile sia per Android che per iPhone. Dopo aver creato il proprio IDApple si potrà richiedere l’attivazione del periodo di prova dal tasto del menù collocato in alto a sinistra.

Anche Amazon Music mette a disposizione il servizio di streaming musicale. Il servizio base in questo caso è gratuito e permette di ascoltare le migliori playlist e le radio. Per ottenere maggiori contenuti è necessario attivare l’abbonamento che offre un catalogo di 2 milioni di brani senza interruzioni pubblicitarie.

Per ottenere il catalogo completo è previsto l’abbonamento Unlimited che può essere provato senza spese per 3 mesi.

Una app che consente di ascoltare musica gratis è TuneIn Radio: si accede ad oltre 100mila stazioni radio di tutto il Mondo senza spendere un centesimo.

Sono disponibili, insomma, moltissime soluzioni che consentono di godere del piacere della musica senza infrangere la legge. Per un periodo gratuitamente e successivamente a costi abbordabili e con un’offerta infinita di brani.

Lettura consigliata

Con queste carte i risparmi e gli omaggi sono assicurati, ma le offerte non sempre ci fanno spendere quanto avremmo voluto

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te