Per evitare di star male con le allergie del periodo è fondamentale anche questa azione di prevenzione sul bucato

Queste mascherine che ci fanno sembrare sempre di più dei cani con la museruola in questo periodo un piccolo vantaggio ce lo danno. Se siamo allergici, indossandole anche all’esterno, siamo meno colpiti dal proliferare dei pollini. D’accordo, sarà pur sempre una magra consolazione, ma chi soffre di allergie, sa benissimo a cosa ci riferiamo. Addirittura, secondo le ultime statistiche, più del 30% degli italiani risultano sofferenti a vari tipi di allergie. Con le percentuali in continuo aumento. Ecco, allora che, per evitare di star male con le allergie del periodo è fondamentale anche questa azione di prevenzione sul bucato. Vediamo assieme ai nostri Esperti perché anche la lavatrice può far soffrire chi soffre di allergie.

È fondamentale la temperatura del bucato

Per evitare di star male con le allergie del periodo è fondamentale anche questa azione di prevenzione sul bucato: la temperatura del ciclo di lavaggio. Ovviamente dobbiamo ragionare tessuto per tessuto, al fine di non rovinare i capi nel lavaggio. Ma, è basilare che, nel detersivo che utilizziamo, ci sia almeno una piccola quantità di candeggiante. Questo, ripetiamo, soprattutto per coloro, ma sono tanti, che soffrono di allergie stagionali. Un detersivo qualsiasi, per sua natura riduce chimicamente durante il lavaggio germi e batteri. Riduce, ma non elimina. Attenzione alla differenza. Soprattutto quando facciamo un ciclo delicato, come può essere il cotone, che solitamente non supera i 60°.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Ecco allora intervenire gli additivi

Quindi, se vogliamo eliminare completamente la presenza batterica nel lavaggio e non ci riusciamo attraverso la temperatura, possiamo comunque ricorrere ai cosiddetti “additivi igienizzanti”. Sono prodotti che andiamo a mettere come integrazione al detersivo, ma senza candeggiante, sviluppati apposta per eliminare qualsiasi traccia di acaro. Nella maggior parte dei casi, proprio per garantirci la totale efficacia, dobbiamo aggiungerli all’ultimo risciacquo del ciclo di lavaggio. Almeno, così, avremo la certezza di preservare la salute di chi in casa soffre di allergie.

Approfondimento

C’è il sistema per eliminare le macchie di candeggina sui vestiti e non gettarli e lo sveliamo

Consigliati per te