Per evitare che delle credenze irrazionali molto comuni e diffuse influenzino la nostra vita bisogna sfatare questi miti falsi e surreali della psicologia popolare

La cultura popolare influenza in maniera forte la vita di ogni individuo. Sicuramente ha una valenza fondamentale per ciascuno. È importante non banalizzarla. Bollare tutte le credenze come qualcosa di inattendibile e sciocco sarebbe un errore madornale. La mente umana, infatti, si poggia e si plasma su questi miti. Le superstizioni, ad esempio, sono ancora vive soprattutto fra i più giovani.

Farsi guidare in maniera cieca da esse, però, può essere fuorviante. La scienza, il più delle volte, tende a smentire alcune credenze. Esse, semplicemente, non corrispondono alla realtà dei fatti.

Per evitare che delle credenze irrazionali molto comuni e diffuse influenzino la nostra vita bisogna sfatare questi miti falsi e surreali della psicologia popolare.

L’equilibrio fra ragione e sensazione

Molti filosofi parlavano di cuore e ragione. Da una parte c’è un’analisi scientifica e concreta. Dall’altra si staglia tutto ciò che è istintivo e soggettivo. La salute mentale corrisponde ad un equilibrio dinamico fra questi due poli.

Per evitare che delle credenze irrazionali molto comuni e diffuse influenzino la nostra vita bisogna sfatare questi miti falsi e surreali della psicologia popolare.

Le persone utilizzano solo il 10% del cervello

Si tratta di una credenza molto comune, ma che non ha nulla di reale. Non ci sono prove scientifiche che una parte del cervello umano sia sopita. Si utilizza questa scusa, a volte, per non dare il massimo e non impegnarsi a fondo. Volere è potere.

La memoria umana registra gli eventi in maniera perfetta

Molti pensano che la memoria umana funzioni come una videocamera. Non è così. I ricordi sono mediati da esperienze pregresse e, a volte, anche dalla fantasia. Un evento non sarà mai ricordato in maniera precisa e perfetta. Bisogna tenerlo a mente in molte situazioni della vita quotidiana.

La felicità dipende da fattori esterni all’individuo

Denaro, fama, popolarità. Sono loro i fattori principali della felicità? Certo, non guastano affatto. Diverse ricerche scientifiche, tuttavia, hanno dimostrato che tali caratteristiche possono influire in maniera preponderante solo per un tempo limitato. La felicità è da ricercare all’interno di noi stessi, non fuori.

Consigliati per te