Per eliminare il fastidioso problema della forfora in poche settimane ecco 4 rimedi completamente naturali contro capelli secchi o grassi

Il problema della forfora colpisce maggiormente gli uomini in un’età che va dai 12 ai 40 anni e, in media, ne soffrono il 50% delle persone adulte. È molto raro si verifichi in bambini e anziani. Si tratta di un’intensa desquamazione del cuoio capelluto e si manifesta con il distacco di scagliette biancastre di pelle secca e morta. Non è altro che l’espressione di un eccessivo ricambio delle cellule epiteliali. Spesso viene associata al prurito, e alla base dei capelli la pelle risulta o troppo secca o particolarmente grassa. Ci sono diverse cause che possono scatenare la forfora. Potrebbe trattarsi di una predisposizione della pelle, di stress fisico ed emotivo, di sbalzi ormonali, di un aumento della secrezione sebacea. Ma può essere causata anche da un’alimentazione sbagliata, o da alcuni prodotti utilizzati per la cura dei capelli particolarmente aggressivi e sbagliati per il tipo di pelle.

Il bicarbonato di sodio contro la pelle grassa

Esistono però dei rimedi completamente naturali, che possono essere utilizzati per impacchi o maschere, aiutando il capello a rigenerarsi e diminuire o, addirittura, eliminare il problema. Il primo rimedio è utilizzare il bicarbonato. Ma attenzione perché è sconsigliato per chi ha la cute molto secca, in quanto ne aumenta la secchezza. Per chi invece soffre di cute particolarmente grassa, basterà mescolare qualche cucchiaio di bicarbonato con acqua tiepida per esfoliare delicatamente. Bisognerà massaggiare la base dei capelli per qualche minuto e poi sciacquare con cura. Questo rimedio potrebbe dare i primi risultati dopo qualche settimana e basterà ripetere l’operazione un paio di volte ogni 7 giorni.

Per eliminare il fastidioso problema della forfora in poche settimane ecco 4 rimedi completamente naturali contro capelli secchi o grassi

Per chi invece soffre di forfora da pelle secca, allora l’ideale è sperimentale l’olio di oliva e il succo di limone. Soprattutto nel caso di particolare prurito e rossore, il limone è indicato per le sue proprietà antibatteriche e purificanti. Basterà mettere l’impacco sui capelli con qualche goccia di acqua, lasciare in posa per 30 minuti e poi risciacquare abbondantemente con shampoo e balsamo. Se invece non si ha il tempo di attendere mezz’ora in posa e fare gli impacchi una volta alla settimana, allora l’ideale sarà provare con salvia e rosmarino. Sono piante che tutti noi abbiamo in casa e quello che dovremo fare sarà sminuzzare le foglie il più finemente possibile.

Entrambe possono essere usate separatamente per strofinare delicatamente il cuoio capelluto prima della doccia, eliminando così una parte di forfora già formata. La salvia è l’ideale per i capelli grassi. Eventualmente, si può optare anche per gli oli essenziali, i cui utilizzi sono molteplici non solo per la cura dei capelli. Per eliminare questo fastidioso problema del cuoio capelluto, basterebbe utilizzare uno di questi metodi naturali al 100%.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te