Per eliminare grasso, aloni e cattivi odori dalla cappa in acciaio della cucina non serve il bicarbonato ma questo rimedio casalingo

Le classiche faccende domestiche sono faticose e anche noiose. Non parliamo poi delle pulizie di primavera, che sono una consuetudine proprio in queste settimane. Ci si concentra su tutte quelle parti della casa, spesso trascurate durante gli altri mesi dell’anno. Ecco che arriva, ad esempio, il momento di sbiancare le fughe. Ma anche eliminare la polvere dagli armadi e dalla parte alta dei pensili della cucina, usando magari dei materiali di scarto che spesso, invece, buttiamo via.

La funzione della cappa

La stanza della casa più frequentata, oltre al bagno, è sicuramente la cucina. Qui prepariamo da mangiare, ci sediamo a tavola, prendiamo un caffè, cerchiamo qualcosa da sgranocchiare. I posti della cucina da pulire sono veramente tanti. Dobbiamo eliminare il calcare dal lavello, lavare le ante dei mobili, igienizzare il frigo e sgrassare il forno. Ma c’è un elettrodomestico che spesso trascuriamo e che dimentichiamo di pulire. Parliamo della cappa, che elimina i fumi e gli odori emanati dai cibi in cottura. Di solito viene posizionata sul piano cottura e aspira grazie ad un ventilatore posto al suo interno.

Per eliminare grasso, aloni e cattivi odori dalla cappa in acciaio della cucina non serve il bicarbonato ma questo rimedio casalingo

La pulizia della cappa è davvero fondamentale, non solo per una questione estetica, ma anche perché questo elettrodomestico si sporca molto velocemente (filtri compresi). Molti per pulire la cappa in acciaio utilizzano acqua calda e bicarbonato, altri del normale sgrassatore. Ma possiamo ottenere degli ottimi risultati anche utilizzando del sapone neutro diluito in acqua tiepida. Con l’aiuto di un panno morbido eliminiamo le macchie e il grasso. Terminata questa operazione, immergiamo poi un panno in una bacinella piena di acqua e qualche goccia di aceto. Strofiniamo la superficie della cappa in acciaio e asciughiamo.

La pulizia del filtro, poi, è necessaria per garantire un corretto funzionamento dell’elettrodomestico. Possono essere sia in acciaio che ai carboni attivi. Questi ultimi non sono lavabili, ma devono essere sostituiti ogni 6 o 12 mesi. Mentre possiamo lavare e sgrassare i filtri in acciaio immergendoli in acqua calda e sapone per i piatti. Naturalmente consigliamo di non utilizzare delle spugne abrasive, perché questo materiale potrebbe rovinare l’acciaio. Quindi, per eliminare grasso, aloni e cattivi odori dalla nostra cappa in acciaio non dobbiamo fare altro che seguire questi semplici consigli.

Lettura consigliata

Per eliminare le macchie di grasso dal forno e pulire la griglia incrostata potremmo utilizzare questi rimedi facili e veloci

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te