Per consumare il pane avanzato e raffermo, invece delle solite polpette si può preparare al forno questo piatto salvacena gustoso con pochissimi ingredienti

Tante volte, anzi troppe, ci troviamo davanti ad avanzi di cibo che spesso finiscono nella spazzatura. Un vero spreco che pesa sull’ambiente nonché sul nostro portafoglio. Fondamentale, dunque, abbattere gli sprechi e trovare come salvare il cibo riutilizzandolo.  In effetti, possiamo quasi sempre trovare qualche ricetta che lo scampi dall’immondizia. Anche nel caso di alimenti cotti e che sembrano inutilizzabili come il pollo arrosto.

Ovviamente ciò varrà anche per prodotti crudi, che saranno anzi più facili da sfruttare. Ad esempio, quando ci rimangono solo gli albumi possiamo fare squisiti biscotti. Tra le ricette di riciclo più cercate, sicuramente vi sono però quelle per consumare il pane avanzato e raffermo.

Idee dalla cucina povera tradizionale

In quasi tutte le case si compra con una certa frequenza il pane. Inevitabile che sia uno degli alimenti a comparire più spesso tra gli avanzi. Tanto più perché con il tempo si rinsecchisce e diventa meno gradito da consumare. Buttarlo, soprattutto quando il prezzo di mercato sale, è un tuffo al cuore. Fortunatamente vengono in nostro soccorso alcune ricette povere del passato, di un tempo in cui la parola buttare era tassativamente proibita.

Tra queste sicuramente figurano le polpette, con l’aggiunta o meno di carne. Però non sono l’unica soluzione, è infatti possibile variare e portare qualcosa di nuovo a tavola. È il caso di questa ricetta della tradizione laziale che ci consente di creare rapidi spiedini, per una cena veloce ed economica ma gustosa. Ci serviranno:

  • 5 fette di pane;
  • 350 g di provola;
  • foglie di alloro;
  • 30 g di alici;
  • 150 g di burro;
  • latte;
  • sale;
  • pepe.

Per consumare il pane avanzato e raffermo invece delle solite polpette si può preparare al forno questo piatto salvacena gustoso con pochissimi ingredienti

Affettiamo la provola. Prendiamo un coppapasta e ricaviamo dalla stessa e dal pane tanti dischetti. Prendiamo degli stecchini per spiedini e inseriamovi sopra, alternandoli tra loro, i dischetti di provola e di pane. Tra i dischetti alterniamo anche qualche foglia di alloro. Saliamo gli spiedini e passiamovi una macinata di pepe.

Prendiamo una teglia e distendiamovi la carta forno. All’interno disponiamo gli spiedini. Riscaldiamo il forno a 200 gradi e inforniamo per circa 5 minuti. Intanto, in un pentolino inseriamo il burro e facciamolo sciogliere. Spezzettiamo le alici e uniamole allo stesso. Aggiungiamo un poco di latte per ottenere una crema. Giriamo e facciamola cuocere per un paio di minuti. Sforniamo gli spiedini e serviamoli con la crema. Possiamo spalmarcela sopra o inserirla in una ciotola di accompagnamento. Ecco, quindi, che da uno scarto avremo ottenuto un piatto davvero saporito e che sarà un successo.

Lettura consigliata

La mollica di pane usata spesso in cucina per polpette o puzza di cavolo è utilissima anche in queste pulizie

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te