Per capelli bianchi e grigi splendidi e immacolati ecco i rimedi naturali della tradizione

La maggior parte delle donne, alla prima comparsa dei capelli bianchi, si affrettano a nasconderli con prodotti per la colorazione chimici o naturali. I motivi sono semplici da comprendere: perché se ne vergognano, perché non accettano il passare degli anni oppure semplicemente per conservare un aspetto sano e giovanile.

Ormai, però, capita non di rado che molte donne decidano di abbracciare in pieno il proprio aspetto naturale e di sfoggiare un colore candido o cinereo senza nessuna difficoltà, accettando quindi il tempo che passa.

Le cause

L’incanutirsi del capello ha origine nella sua struttura. È formato da un fusto che è la parte esterna e da una radice che è contenuta nei follicoli del cuoio capelluto. Essi contengono i melanociti, che sono i principali produttori di melanina, ossia un pigmento che favorisce il diverso colore dei capelli. Il colore bianco, dunque, dipende dalla quantità di melanina presente nel capello. Infatti i melanociti muoiono con il passare del tempo, e con loro anche la produzione di melanina ha una forte frenata di arresto.

Di solito lo sbiancamento avviene verso i 30 anni, ma può accadere anche prima a causa di un fattore ereditario, per stress, shampoo aggressivi o scarsa pulizia.

Per capelli bianchi e grigi splendidi e immacolati ecco i rimedi naturali della tradizione

Tuttavia quando si decide di mantenere una colorazione naturale, vi sono piccoli problemi che possono insorgere e rendere meno semplice la tenuta del capello. Una delle cause è l’ingiallimento dovuto al sole, al calcare dell’acqua, all’inquinamento o ancora al fumo di sigaretta che macchia i capelli. L’altra è dovuta all’opacità e all’effetto crespo, determinati dal fatto che i capelli bianchi tendono ad essere più porosi e a perdere forma e lucentezza. Di seguito, per capelli bianchi e grigi splendidi e immacolati ecco i rimedi naturali della tradizione:

  • Aceto bianco

Elimina i residui che ingialliscono i capelli e la porosità che dà alla fibra capillare l’effetto crespo. È possibile utilizzarlo in due maniere:

  • Aceto per risciacquo: 1 cucchiaio di aceto bianco o di mele in 1 l di acqua (meglio se demineralizzata);
  • Maschera idratante anticrespo: creare un composto con 1 cucchiaio di maschera per capelli, 1 cucchiaino di olio di cocco e 2 di aceto. Applicare sui capelli umidi e fare agire per 30 minuti, lavare con shampoo e balsamo delicati, e risciacquare con acqua e aceto.
  • Limone

Rende i capelli più lucidi e argentati.

Creare un composto con ¼ di limone, 1 bicchiere d’acqua e zucchero come per creare un peeling, miscelare per bene, applicare sui capelli, lasciare agire per 20 minuti e lavare normalmente. Il limone potrebbe macchiare la pelle, quindi evitare l’esposizione al sole.

  • Aloe vera

Nutre e rigenera il capello.

Realizzare una crema capillare con 2 cucchiai di gel d’aloe vera, 1 cucchiaio di maschera per capelli, 1 cucchiaino di olio di cocco e 1 di zucchero. Applicare sui capelli inumiditi, fare agire per 20 minuti e lavare.

Con piccole accortezze semplici ed economiche è possibile non rinunciare al naturale colore dei propri capelli.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te