Pensione INPS nel 2021, in questi casi la scadenza è il 7 dicembre

ProiezionidiBorsa, oggi, si occupa di scuola. Il Ministero dell’Istruzione con una nota del 13 novembre n. 30103 ha chiarito il termine entro il quale bisogna fare la domanda per il pensionamento.

Per accedere alla pensione INPS nel 2021 in questi casi la scadenza è il 7 dicembre. La scadenza è riferita all’invio della domanda. Infatti, per quanto riguarda il personale docente, educativo e ATA, la nota precisa che il termine finale è il 7 dicembre.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Entro tale data, gli interessati, dovranno presentare le domande. Ciò vale sia per le domande di dimissione volontaria dal servizio, permanenza nel servizio per raggiungere l’età contributiva, nonché per la pensione anticipata.

Inoltre coloro che, avendo i requisiti per il pensionamento anticipato, ma non l’età anagrafica, potranno chiedere la trasformazione del rapporto di lavoro part-time.

Chi potrà accedere al pensionamento?

Ciò vale per le donne che hanno 41 anni e 10 mesi e per gli uomini che hanno 42 anni e 10 mesi, ma non hanno raggiunto i 65 anni. La scadenza è sempre entro il medesimo termine.

L’INPS svolgerà un accertamento del diritto al trattamento pensionistico sulla base dei dati del conto assicurativo individuale. Ne darà riscontro al Ministero dell’Istruzione, per la comunicazione al personale entro il 24 maggio 2021.

Così, dal primo settembre 2021, tutte le domande di pensione, o di permanenza in servizio, potranno avere effetto. Pertanto, il corpo docenti e il personale ATA, dovrà inviare entro tale scadenza la domanda di pensionamento o pensionamento anticipato online. Si ribadisce che per accedere alla pensione INPS nel 2021 in questi casi la scadenza è il 7 dicembre.

Le istanze da fare

Le istanze da fare saranno due:

a) la prima dovrà indicare il tipo di cessazione ordinaria del lavoro;

b) la seconda conterrà la domanda di cessazione dal servizio con Quota 100, e sarà subordinata alla prima se si richiederà pensione anticipata mediante la prima domanda.

Le modalità di presentazione delle domande

Le domande dovranno essere proposte nel seguente modo:

a) per quanto riguarda le domande di cessazione dal servizio e le revoche, il personale docente, educativo, ATA e dirigenti scolastici dovranno utilizzare la procedura POLIS “Istanze Online”, sul sito del Ministero;

b) Per quanto riguarda le domande di trattenimento in servizio, e per il personale delle province di Trento, Bolzano e Aosta, queste dovranno essere depositate cartaceamente.

Per accedere alla pensione INPS nel 2021 in questi casi la scadenza è il 7 dicembre, inoltre, chi ha presentato una di queste istanze potrà anche revocarla. Le domande inoltrate in maniera diversa da quanto previsto, non saranno procedibili. Qualora le domande non perverranno entro il termine indicato, l’INPS non potrà provvedere all’erogazione entro il 24 maggio 2021.

Approfondimento

Senza questo documento l’INPS revoca la pensione

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te