Pensione: come mantenere lo stesso tenore di vita?

Raggiungere l’agognata pensione è per molti italiani una meta importante dopo aver trascorso gran parte della propria vita a lavoro. Molti si chiedono come mantenere lo stesso tenore di vita senza stravolgere abitudini e consumi. Non è un mistero che si prende molto meno di pensione rispetto allo stipendio percepito durante il periodo lavorativo. Per superare questo gap bisogna anticipare i tempi, nel senso che attraverso strumenti assicurativi o fondi complementari, la pensione non diventa più leggera, anzi si riesce addirittura delle volte a guadagnare più soldi rispetto alla pensione.

Previdenza complementare

Come detto per ritrovarci una pensione più alta bisogna destinare soldi alla previdenza complementare. Il modo migliore è farlo durante la propria vita lavorativa. Il piano del versamento è a propria discrezione, più versi e più ti trovi all’età pensionabile. Inoltre fino a versamenti di  5.164,57 euro, si può attuare la deduzione fiscale dal proprio reddito ogni anno. Da una parte accumuli ricchezza per il futuro, dall’altra sgravi sulle tasse da pagare ogni anno.

Tfr alla previdenza integrativa

Se le idee sono chiare fin dall’inizio si può optare entro sei mesi dalla sottoscrizione del contratto di lavoro di lasciare quando sarà, il trattamento di fine rapporto ad un fondo pensione, invece che ricevere i soldi che gli spettano direttamente al termine della vita lavorativa.

Destinare il trattamento di fine rapporto ad un fondo pensione, ha i suoi benefici: flessibilità, tassazione finale agevolata, maggiori rendimenti.

Fondo pensione

Utilizzando questa misura la somma può rappresentare un investimento per i propri figli visto che si può destinare a favore di un minore e chi la sottoscrive ha tutti i benefici per le deduzioni. La somma da destinare si sceglie liberamente. Il fondo pensione è flessibile, senza vincoli e limiti, da prendere in considerazione per chi non ha capitale iniziale da investire.

Non ci sono rischi che il figlio compiuto i 18 anni possa impossessarsi dei soldi ma si possono ritirare prima della scadenza quando subentrano delle motivazioni valide:  acquisto di una casa, spese sanitarie o dopo 8 anni fino alla misura del 30%, per altri motivi.

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te