Pensi di saper preparare i fagiolini? Se hai dubbi leggi qui!

I fagiolini sono un contorno amato ma a volte sottovalutato perchè ormai siamo abituati a trovarlo sempre al supermercato in sacchetti congelati.
Scopriamo allora insieme perchè dovremmo apprezzare di più questo fantastico prodotto della terra e come si prepara! Se pensi di saper preparare i fagiolini, ma non l’hai mai fatto, se hai dei dubbi leggi qui!

Proprietà

Originari del Nuovo Mondo e importati nel Vecchio Continente dai conquistadores, i fagiolini sono un alimento particolare. Nutrizionalmente si collocano a metà strada tra il legume e l’ortaggio comune. Infatti, il fagiolino altro non è che il bacello precoce della pianta del fagiolo comune. Il bacello contiene piccoli fagioli ancora verdi e tenerissimi che non hanno ancora quel forte apporto proteico tipico dei legumi. Inoltre, il fagiolino contiene parecchia acqua e fibre. Stimola quindi una corretta diuresi. È persino adatto a chi fa diete ipocaloriche, dato il suo forte potere saziante.
Contiene vitamina A, vitamina C, potassio, fosforo, magnesio, calcio, silicio e acido folico.

Pensi di saper preparare i fagiolini? Se hai dei dubbi leggi qui!

Come lavorare però questo fantastico prodotto? Se non volete affidarvi ai surgelati, vediamo come cucinare i fagiolini freschi! Innanzitutto bisogna procedere con una preliminare pulizia. Con un paio di forbici ben affilate si va a rimuovere le estremità del bacello. In alcune varietà è necessaio anche eliminare il filetto centrale.

Poi si passa ad una cottura preliminare che fa da base a tutte le altre preparazioni. Di solito vanno bolliti o cotti al vapore. Nel primo caso, sapete che come per tutte le cose quando vengono bollite si perdono alcune proprietà nutritive. La cottura al vapore invece è più delicata e mantiene intatto il vostro ortaggio. Per entrambe le cotture, circa 5 minuti di sbollentamento o passaggio nella vaporiera, saranno sufficienti per ottenere un fagiolino cotto, ma ancora croccante.

Da qui in poi spazio alla fantasia. I fagiolini si prestano ad essere saltati in padella, cotti al forno, gratinati, in umido o abbinati ad altri ortaggi come carote e patate per creare una fantasia di verdure. Oppure si possono usare i fagiolini per creare un’ottima passata di verdura. O ancora, opzione meno conosciuta, si possono usare per creare un pesto di fagiolino che poi si può usare per condire un piatto di pasta.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te