Pc e tablet gratis e formazione per creare nuovi business con l’economia digitale

C’è un vincitore che esce da trionfatore dalla emergenza coronavirus: il web. Rinchiusi in casa, la comunicazione via web è stato il mezzo per tenerci in contatto col modo: a continuare studiare, a fare business, a socializzare. Eppure molte famiglie italiane non hanno ancora un computer in casa. E allora, tra i soldi a pioggia che il governo sta stanziando perché non pensare a bonus per Pc e tablet gratis e formazione per creare nuovi business con l’economia digitale?

Pc e tablet gratis e formazione per creare nuovi business con l’economia digitale

L’obbligo delle chiusura tra le 4 mura domestiche ha imposto agli studenti di fare lezioni da casa, in e-learning. Ai dipendenti e professionisti di lavorare in smart working e ai parenti lontani di vedersi attraverso le videoconferenze. Eppure secondo uno studio dell’Istat nel biennio 2018-2019, un terzo delle famiglie italiane non aveva un pc o un tablet in casa. E solo il 22,2% delle famiglie aveva 1 pc od 1 tablet per ogni componente. Sono cifre allucinanti che spiegano l’arretratezza di un Paese come il nostro nell’utilizzo del web. Eppure, l’emergenza del coronavirus ha drammaticamente messo in evidenza, come l’economia digitale non è il futuro ma è il presente, e molto importante. E allora perché non incentivare l’uso del web?

Incentivare l’uso del web per creare nuovi business

Incentivare l’uso del web in un Paese che lo usa poco e sotto la media europea, sarebbe non solo utile ma profittevole. E allora perché nella cascata di soldi che il Governo si appresta a regalare alle famiglie non inserire un bonus di 500 euro per acquisto di pc e tablet. Si tratta di allargare il bonus scuola, utilizzato da insegnanti a studenti a tutte le famiglie. Perché non offrire Pc e tablet gratis e formazione a distanza per creare nuovi business con l’economia digitale?

Si potrebbero creare nuovi progetti di formazione per nuovi business e nuove professionalità sul web. Rivolti ai produttori su come promuovere e vendere i propri prodotti all’estero. Ai commercianti su come vendere on line. Ai professionisti su come raggiungere potenziali clienti spostare la propria attività sul web.  Alle aziende su come fare lavorare in smartworking i dipendenti. Un grande progetto, lungimirante per creare una nuova classe di professionisti della comunicazione e del marketing digitale.

Occorrono investimenti e un progetto di diffusione della rete

Certo, occorre non solo un investimento in prodotti e formazione ma anche un progetto di ampio respiro nelle infrastrutture. Occorre creare una autostrada digitale che porti internet alla massima velocità in tutte le case, in tutte le aziende, a costi accessibili. Ben venga il progetto wifi Italia gratis (di cui abbiamo scritto in queste colonne: leggi qui l’articolo). E’ un buon inizio ma non basta.

Non regaliamo soldi a pioggia a caso, finalizziamoli per creare una nuova economia digitale in supporto a quella reale. Un nuovo Rinascimento italiano passa anche dalla rivoluzione digitale. Ora o mai più!

Consigliati per te