Pasta al forno palermitana a 9 euro per il pranzo della domenica con gusto e convenienza

Oggi parleremo della pasta con broccoli arriminati, una specialità tipica siciliana. A Palermo infatti con il termine “broccoli” s’intende il cavolfiore che sono quelli utilizzati in questa ricetta.

È questa una preparazione completa, considerata la ricchezza dei nutrienti presenti. Non solo: è sia di facile preparazione oltre che comoda nel senso che può essere preparata anzitempo e poi passata in forno poco prima del pranzo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Dunque, passiamo all’opera. Ecco come preparare la pasta al forno palermitana a 9 euro per il pranzo della domenica con gusto e convenienza.

Passiamo a fare la spesa

Ingredienti (per 6 persone):

a) 600 gr di bucatini o rigatoni;

b) 1 cavolfiore grande (o 2 piccoli);

c) 250 gr di caciocavallo;

d) 100 gr di pangrattato;

e) 4 filetti di acciuga sott’olio;

f) 2 cucchiaini di estratto di pomodoro (facoltativo);

g) 2 cucchiai di pinoli;

h) 1 cipolla;

i) 1 cucchiaio di passolina (uvetta di Corinto);

l) olio evo, sale e pepe q.b.

Illustriamo il procedimento della pasta al forno palermitana a 9 euro per il pranzo della domenica con gusto e convenienza

Mondiamo e lessiamo in acqua bollente salata il cavolfiore in cimette. Dopo una decina di minuti, scoliamolo e conserviamo l’acqua di cottura.

In un tegame capiente e antiaderente versiamo 3 cucchiai di olio evo e facciamo soffriggere, a fiamma bassa, una cipolla tritata finemente. Aggiungiamo i filetti di acciuga, i pinoli, l’uvetta di Corinto e se ci va anche il cucchiaio di estratto di pomodoro.

Amalgamiamo tutti gli ingredienti, su fiamma vivace, per pochi minuti. Poi aggiungiamo le cimette di cavolfiore con tre mestoli di acqua di cottura messa prima da parte. Aggiustiamo di sale, copriamo la pentola con il coperchio e facciamo cuocere per circa 20 minuti.

Intanto grattugiamo metà caciocavallo e tagliamo a dadini l’altra metà.

Ancora, cuociamo la pasta nell’acqua bollente salata utilizzata per il cavolfiore.

In ultimo, tostiamo il pangrattato in un padellino antiaderente con 3 cucchiai di olio, mescolando continuamente, fino a che non diventa dorato e croccante.

Quasi pronta la pasta al forno palermitana a circa 9 euro di spesa

Scoliamo al dente la pasta e mescoliamola con metà del condimento di cavolfiore nel tegame e il caciocavallo grattugiato.

Imburriamo e cospargiamo di pangrattato una pirofila. Poi versiamo un po’ di condimento di cavolfiore presente nel tegame, uno strato di pasta, poi ancora qualche cucchiaio di condimento, infine il caciocavallo a dadini. Procediamo con il secondo strato di pasta e finiamo col condimento e il caciocavallo a dadini.

Infine cospargiamo la superficie con il pangrattato tostato, il caciocavallo grattugiato e un filo di olio evo.

Inforniamo a 200° per circa 20 minuti.

Facciamo  la spesa alla nostra pasta al forno palermitana a 9 euro per il pranzo della domenica con gusto e convenienza

Andranno via circa 1 euro per i 600 gr di rigatoni e 1,50 euro per un cavolfiore bianco grande.

Se consideriamo che 1 kg di caciocavallo siciliano costa circa 16 euro, è facile intuire che serviranno quasi 4 euro per questo ingrediente.

A questo punto imputiamo 1 euro per una bustina con 15 gr di pinoli ed un altro per l’uvetta. Infine il resto degli ingredienti (circa 1 euro di spesa) sono di solito già presenti in credenza.

Ecco dunque illustrata la ricetta della pasta al forno palermitana a 9 euro per il pranzo della domenica con gusto e convenienza. Invece nell’articolo di cui qui il link illustriamo come preparare una torta buonissima senza fare la spesa.

Consigliati per te