Passati i 50 anni ecco le 3 acconciature perfette per sembrare più giovani e dare luce al viso

capelli

Arrivati a 50 anni, può capitare di vedersi cambiati. Il fisico potrebbe iniziare a cedere, rendendoci più fiacchi e stanchi rispetto a qualche anno prima. Allo stesso modo, anche il viso potrebbe presentare il conto degli anni che sono passati, tradotto in rughe e segni del tempo.

L’età anagrafica, però, è spesso diversa dall’età che ci si sente, perché è tutta questione di testa. Basterebbe praticare gli sport giusti per avere un bel fisico anche dopo i 50 anni, e utilizzare qualche piccolo accorgimento di stile.

Uno dei più importanti riguarda proprio il modo di acconciare i propri capelli. Esistono alcuni tagli di capelli che, infatti, sarebbero particolarmente indicati per chi ha superato i 50 anni e vorrebbe togliere qualche anno dalla carta d’identità.

I capelli, infatti, hanno un grandissimo potenziale per farci apparire più giovani, dare luminosità al volto o farci apparire più eleganti o grintosi. Vediamo quali sono i tagli di capelli più adatti per chi ha superato i fatidici 50.

Passati i 50 anni ecco le 3 acconciature da scegliere per avere capelli belli che valorizzino il nostro volto

Quasi la totalità delle donne che ognuno di noi conosce ha fatto, almeno una volta nella vita, la tinta ai capelli. Coprire le radici bianche, infatti, diventa una vera e propria schiavitù, soprattutto dopo aver superato una certa età.

Oggi fortunatamente non è più così, anzi esistono dei veri e propri segreti utilissimi per rendere i capelli bianchi luminosi e bellissimi.

Oltre al colore, però, un’altra questione parecchio annosa riguarda il taglio. Per sembrare più giovane in un batter d’occhio, uno dei tagli più azzeccati è il caschetto pari.

A parte l’essere comodissimo da portare, lavare e fonare, il caschetto ci farà sembrare subito più piccole della nostra età. Una delle maggiori prerogative del caschetto è proprio l’aria sbarazzina, informale e sprint che dà a chi lo porta.

Passati i 50 anni ecco cosa dovremmo fare. Per questo chi ha già superato i 50 anni dovrebbe chiederlo al proprio parrucchiere.

L’importanza del ciuffo per incorniciare il viso

Un’altra acconciatura molto speciale e adatta in questi casi è il taglio corto con il ciuffo laterale. A differenza del caschetto, questa volta i capelli saranno decisamente più corti, e lasceranno scoperto il collo.

Il taglio suddetto, prettamente maschile, sarà reso femminile e iper sensuale da un bel ciuffo, che potrà essere di diverse lunghezze. C’è chi amerà il ciuffo corto che incornicia gli occhi, e chi lo preferirà più lungo e pieno, per rendere il viso più misterioso ed enigmatico.

Lungo sì, ma con accortezze a cui fare attenzione

Il lungo non è per forza da evitare. Dopo una certa età, infatti, si tende a preferire tagli corti, poiché diffusamente esiste l’idea che questi siano più adatti a questa fascia d’età.

Ciò non ha nessuna base di verità, al contrario i capelli lunghi saranno ancora più affascinanti se portati da una persona adulta. L’ideale sarebbe che i capelli non superassero la linea delle spalle.

Detto questo, bisognerà fare attenzione allo stato dei propri capelli. Superata una certa età, il capello potrebbe essere spento, arido e rovinato dai trattamenti pregressi. In tal caso, sarà meglio optare per un taglio corto, altrimenti i capelli lunghi saranno una delle scelte migliori. Passati i 50 anni ecco le 3 acconciature che dovremo provare per sentirci bellissime nonostante lo scorrere del tempo.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te