Pagare con la carta di credito e ottenere soldi in rimborso

In passato molte società fornitrici di carte di credito hanno rimborsato delle piccole percentuali sulle spese effettuate tramite il pagamento con le carte elettroniche. Il Governo sta mettendo a punto un piano per tutti gli italiani per spingere a pagare con la carta di credito e ottenere soldi in rimborso. I tecnici del Ministero dell’Economia e delle Finanze sono al lavoro ed entro una settimana devono consegnare il piano attuativo al Governo. Sul progetto filtrano ben poche notizie ma secondo voci di corridoio l’idea è di partire con questo sistema per il nuovo anno.

L’ipotesi in campo

Il Governo ha intenzione di rimborsare circa il 10% su un tetto massimo di 1.500 euro speso a semestre con la carta di credito. I consumatori hanno l’opportunità di fare qualunque spesa in tutti i settori merceologici. Il cashback dello Stato non ha limitazioni. Per incentivare all’uso della moneta elettronica, il Governo ha pensato anche a premi speciali per chi fa un grande numero di spese tracciate.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Come si ottiene il rimborso

La tecnologia ha il compito di riconoscere il rimborso al cittadino. L’app IO, per intenderci quella che gestisce attualmente il Bonus vacanza avrà un ruolo importante. Il Governo tramite questa applicazione ha intenzione di gestire tutto il processo. Il cittadino deve quindi registrarsi, abbinare tutti i tipi di pagamenti elettronici ai propri dati personali e attivare il qrcode. Infine comunicare il codice Iban sul quale si vuole ricevere il rimborso.

Chi rimane escluso

Il Governo ha intenzione di porre dei limiti. Pagare con la carta di credito e ottenere soldi in rimborso non avrà valore se facciamo acquisti online. L’introduzione del  cashback dello Stato ha un obiettivo preciso: incentivare l’utilizzo dei pagamenti elettronici su circuiti in cui il contante la fa ancora da padrone. A fine mese il Governo dovrebbe incontrare gli operatori di settore per individuare la strategia migliore. Pagare con la carta di credito e ottenere soldi in rimborso dal nuovo anno probabilmente diventerà realtà.

Consigliati per te