Pace e tranquillità in un luogo idilliaco dove trascorrere gli ultimi giorni di ferie

L’estate è ufficialmente giunta alla fine e con il rientro a scuola o in ufficio si può quasi dichiarare concluso questo periodo di relax. Eppure, se ancora non si è pronti per ripartire in quarta con il lavoro, perché non sfruttare qualche giorno in più di ferie per un ultimo viaggetto? Anche senza andare lontano, l’Italia offre migliaia di luoghi magnifici tra cui scegliere, a seconda delle proprie preferenze personali. Tra i chilometri di spiagge, le magnifiche montagne ed i laghetti idillici, la scelta è davvero vasta.

Perciò, per tutti gli amanti della natura e dei borghi tranquilli immersi nel verde, Villalago è il posto giusto dove andare.

Villalago

Villalago è uno dei più bei borghi d’Italia e si trova in Abruzzo, in provincia dell’Aquila. Questo borgo non è solo bello, ma si trova immerso in un panorama mozzafiato davvero da non perdere. Il nome richiama la presenza in passato di ben 9 laghi nella zona, mentre oggi molti sono ormai scomparsi. Tuttavia, questo piccolo angolo di pace domina le Gole del Sagittario, una meta imperdibile durante il soggiorno nel borgo. Proprio per questo, Villalago è un luogo idilliaco dove trascorrere gli ultimi giorni di ferie in pace e tranquillità.

Si tratta di un borgo antico costruito sul Monte Argatone e oggi si trova tra il lago naturale di Scanno e quello artificiale di San Domenico. Villalago fu fondato intorno all’anno 1000 e il tempo qui sembra non essere trascorso. Dal luogo dove prima sorgeva la Rocca, nella parte alta del borgo, si gode della vista sull’intera vallata, un panorama che toglie il fiato. Vediamo quindi cosa fare durante questi ultimi giorni di ferie a Villalago e nei dintorni.

Pace e tranquillità in un luogo idilliaco dove trascorrere gli ultimi giorni di ferie

Questo borgo è perfetto per trascorrere una giornata rilassante a girovagare tra le sue vie, fino alla sommità di Villalago. Percorrendo le scalette e le vie del posto, si potranno ammirare la Parrocchiale della Madonna di Loreto, un edificio costruito in stile romanico abruzzese. Poi, uscendo dal borgo, sarà possibile vedere il magnifico Eremo di San Domenico, presso il lago di San Domenico. Quest’eremo sorge tra le rocce che circondano il lago verde smeraldo e al suo interno si possono ammirare splendidi dipinti che narrano di alcuni miracoli.

Continuando la visita, a poca distanza da Villalago si vede il Lago di Scanno, il più grande di tutto l’Abruzzo. Rientrando, si potrà vedere il museo del paese, ammirando gli attrezzi di vecchi mestieri per capire come fosse la vita un tempo a Villalago.

Se poi si hanno più giorni a disposizione, sicuramente non si potrà rinunciare a qualche trekking sul Monte Argatone.

Ecco, dunque, come concludere in bellezza la stagione estiva.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te