P. Iva: nuove scadenze per i versamenti delle tasse

P. Iva: nuove scadenze per i versamenti delle tasse. È ormai ufficiale la notizia che prevede una proroga per i versamenti obbligatori destinati ai titolari di P.Iva. Le nuove date prevedono tempi per il pagamento più lunghi e dilazionati.

Quali saranno le nuove date per i versamenti

P. Iva: nuove scadenze per i versamenti delle tasse. Si tratta di una misura che coinvolge più di 4 milioni di titolari di P. Iva quella che è apparsa in Gazzetta Ufficiale. Le imposte in questione per cui si annuncia un rinvio del pagamento saranno quelle la cui scadenza era prevista per il 30 giugno. Il Dpcm del 27 giugno, pubblicato in G.U. n. 162 del 29 giugno 2020, prevede la nuova scadenza per le imposte al 20 di luglio. Ci sarà, poi, una ulteriore dilazione dei termini dal 21 luglio al 20 di agosto. Chiunque deciderà di corrispondere le quote in questa seconda fase, pagherà soltanto una maggiorazione dello 0,40%.

P. Iva: nuove scadenze per i versamenti delle tasse. Chi coinvolge la misura

P. Iva: nuove scadenze per i versamenti delle tasse. Ovvero imposte dirette (Irpef e Ires) e relativamente ai pagamenti di Irap e Iva. La nuova misura coinvolgerà quindi imprenditori, professionisti e chiunque sia in possesso di P.Iva ed obbligato a corrispondere tali balzelli. La misura intende includere nel differimento del pagamento anche coloro che sono in regime forfettario o in quello dei minimi. Ricapitolando, la proroga avrà come destinatari tutti i contribuenti che rientrano in una delle seguenti categorie:

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

A) soggetti per cui vige l’obbligo di compilazione delle pagelle fiscali, cioè gli Isa;

B) contribuenti che sono esclusi dalla compilazione degli Isa, compresi coloro che adottano il regime inerente l’art. 27, c. 1, del D.L. 98/2011. Si aggiungono anche i contribuenti a regime forfettario di cui all’art. 1, c. 54 e 89, L. 190/2014;

C) i soggetti che partecipano a imprese, società e associazioni ai sensi degli art. 5, 115 e 116 del Tuir.

Per questi soggetti sarà possibile effettuare il versamento dei balzelli entro le nuove date. Chi provveda a corrispondere i pagamenti con un leggero ritardo, pagherà una maggiorazione piuttosto contenuta. Questa è una delle tante misure che scaturiscono dall’emergenza sanitaria che il Paese ha dovuto affrontare negli ultimi mesi.

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.