Otto esercizi di ginnastica dolce da svolgere in casa o all’aperto e adatti per tutta la famiglia

L’attività motoria da benefici psico-fisici, migliora il tono dell’umore, rafforza l’apparato musco-scheletrico e posturale del corpo. Davanti a tanto stato di grazia della salute, vi proponiamo otto esercizi di ginnastica dolce da svolgere in casa o all’aperto e adatti per tutta la famiglia.

I preliminari

L’ideale sarebbe impegnarsi con costanza in questa attività, cominciando con sessioni da 30 minuti per due o tre volte la settimana. Gli esercizi che esporremo andranno ripetuti a più riprese e abbinati alla giusta respirazione. I movimenti dovranno essere lenti, fluidi e graduali, onde evitare strappi muscolari. Andranno invece sospesi, per alcuni secondi, in caso di dolore o affanno. Prima di cominciare, fare una piccola passeggiata, muovendo braccia e gamba, anche sul posto, se si è a casa. Servirà come preliminare di riscaldamento; dopo inizieremo con i vari esercizi. Ricordiamo, infine, di dotarsi di un tappetino e di indossare un abbigliamento comodo nonché di calzare un paio di scarpe adatte.

Otto esercizi di ginnastica dolce da svolgere in casa o all’aperto e adatti per tutta la famiglia

Testa e collo

I primi esercizi serviranno per sciogliere la zona cervicale. Muoviamo il collo roteando in avanti e poggiando il mento fino a toccare lo sterno. Poi  spostiamo il capo verso destra e poi verso sinistra, fino a toccare la base della corrispettiva spalla. Inspiriamo fino a destra, ispiriamo fino a sinistra. Ripetiamo il tutto con due serie da dieci.

Braccia e gambe

Solleviamo la coscia destra, parallela al pavimento, e con la gamba perpendicolare ad esso. Contemporaneamente, solleviamo il braccio opposto dritto fino all’altezza dell’orecchio. Espiriamo durante la fase di carico, inspiriamo durante quella di scarico. Anche per questo esercizio si consigliano due serie di dieci ripetizioni.

Per l’equilibrio

Portiamo una gamba al busto, afferrando con entrambe la braccia il ginocchio; restiamo per qualche secondo in equilibrio. Ripetiamo dieci volte per gamba.

Fianchi e busto

Restiamo in posizione eretta con gambe leggermente divaricate e leggermente piegate, le mani incrociate dietro la testa. Roteiamo la parte superiore del busto, verso destra e poi verso sinistra, tenendo fermo il bacino. Inspiriamo muovendoci verso un lato, espiriamo verso l’altro. Facciamo due ripetizioni da dieci rotazioni per lato.

Glutei

Cerchiamo anzitutto un punto d’appoggio per le braccia; può essere una parete di casa, o un muretto o una pianta robusta, se siamo all’aperto. Allunghiamo una gamba rigida fino a 45 gradi senza inarcare la schiena, e facciamo dieci ripetizioni, due volte per gamba. Inspiriamo quando abbassiamo, ed espiriamo quando alziamo la gamba.

Ecco altri 3 esercizi

Addominali

Distesi sul tappetino, alziamo il busto con le braccia che seguono dritte il movimento fino ad arrivare a toccare le gambe o i piedi. Rientriamo lentamente fino a distenderci. Facciamo due serie da dieci ripetizioni, espirando nel sollevarci e ispirando nell’abbassarci.

Schiena

Sempre distesi sul tappetino, portiamo le ginocchia al petto. Poi stringiamo a noi le gambe con le braccia e dondoliamo muovendo le gambe verso destra e la testa verso sinistra e viceversa.

Stretching

Distesi sul tappetino, acquisiamo la posizione di rilassamento con braccia oltre la testa e gambe leggermente divaricate. Questa posizione andrà alternata ad una posizione con braccia e gambe rigide e distese. Esse andranno allungate come se qualcuno ci stesse tirando per qualche secondo. Ripetiamo la serie per dieci volte.

Ecco dunque svelati a voi gli otto esercizi di ginnastica dolce da svolgere in casa, o all’aperto, e adatti per tutta la famiglia. Se invece desiderate scoprire se per voi sia più congeniale correre o camminare, vi invitiamo alla lettura del seguente articolo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te