Ottimo per dolci e per salati questo impasto che costa pochissimo ma sbalordisce gli ospiti

Ottimo per dolci e per salati questo impasto

Costa pochissimo questo classico della cucina ma il risultato finale lascerà davvero senza parole gli invitati all’inizio e alla fine del pasto.

Ormai non facciamo altro che sentire dell’emergenza dei costi delle bollette che schizzano alle stelle e che terrorizzano gli italiani. Purtroppo, naturale conseguenza del costo dell’energia e della benzina, è l’aumento del prezzo delle materie prime.

Infatti chi è incaricato di fare la spesa domestica si sarà certamente reso conto di come acquistando i medesimi beni spende circa un 30% in più. Carne, latte, formaggi, uova, ormai tutto sembra essere inaccessibile. Tuttavia non serve disperare perché nonostante il carovita è ancora possibile gustare ottimi prodotti per tutte le tasche. Per quanto riguarda il pesce invece dei soliti tonno e salmone possiamo orientarci verso pesci azzurri gustosi ma più economici.

Per la spesa domestica si spende ormai il 30% in più

Per la spesa domestica si spende ormai il 30% in più-proiezionidiborsa.it

Stesso discorso può essere fatto sulla carne dove invece dei soliti filetti e bistecche potremmo orientarci sul quinto quarto, come trippa e fegato, molto meno costosi e nutrienti.

Indice dei contenuti

Stupire gli invitati con pochissimi euro

Se però è vero che ogni pranzo e cena meritano un primo e un secondo, allo stesso modo non possono mancare antipasti e dolci. Per questa ragione quello che vogliamo proporre è un impasto ottimo per dolci e per salati da servire all’inizio o alla fine del pasto in base alla farcitura.

Stiamo parlando dei deliziosi bignè ottenuti dalla preparazione della tradizionale pasta choux. Il bignè può fungere da sfizioso dolce se farcito con pannacrema, o creme al cioccolato o pistacchio. Mentre diventa anche un golosissimo antipasto salato se farcito con condimenti salati. Lasceremo abbastanza neutro l’impasto in modo tale che possa essere usato per entrambe le preparazioni. Ma vediamo nel dettaglio quello che ci serve.

  • 300 g farina 0;
  • 200 g burro;
  • 6 g sale;
  • 8 g zucchero;
  • 200 g latte;
  • 300 g acqua;
  • 480 g uova senza guscio.

L’impasto dei bignè ottimo per dolci e per salati

Cominciamo unendo il latte, l’acqua, il burro, zucchero e sale, mescoliamo con cura e portiamo a bollore su fiamma media. Una volta che il composto comincerà a bollire dovremo unire la farina, setacciata in precedenza, mescolando velocemente per evitare la formazione di grumi. Continuiamo a mescolare con un cucchiaio fin quando il tutto non prenderà la forma di una pallina di impasto elastica. A questo punto trasferiamo il tutto in una planetaria ma se non ne disponiamo possiamo continuare manualmente. Qualunque sia il metodo scelto dovremo aggiungere all’impasto un uovo per volta fino al suo completo assorbimento e ripetere l’operazione fino a quando non li avremo incorporati tutti.

Bigné da servire all’inizio o alla fine del pasto

Bigné da servire all’inizio o alla fine del pasto-proiezionidiborsa.it

Ora non resta che trasferire il composto in tasca da cucina e con essa creare dei piccoli ciuffi di impasto. Qualora rimanessero delle punte abbassiamole con il dorso di un cucchiaio bagnato. Ora metteremo in forno a 180° mettendo uno straccio tra lo sportello e la chiusura del forno in modo tale da far uscire umidità in eccesso.

In circa 12 minuti i bignè si gonfieranno e saranno pronti ad essere farciti con ripieni dolci, oppure salati come crema di burrata, pomodorini e pesto.

Consigliati per te