Ottimi per la pressione, fichi e fichi d’india sono saporiti mangiati così

I fichi e i fichi d’india fanno ormai parte della tradizione mediterranea da secoli e secoli. I fichi d’india, poi, che preferiscono climi più caldi e asciutti crescono con più facilità nel Sud Italia. Mentre i fichi si possono trovare in diverse parti d’Italia, anche se non siamo tra i maggiori produttori mondiali. Si tratta di due frutti di stagione che si consumano soprattutto verso agosto e inizio di settembre. Entrambi, però, spesso vengono additati come frutta che fa ingrassare e non andrebbe consumata se si è a dieta. Ma in realtà come ogni alimento, vanno sempre consumati con moderazione, ed evitati solo in caso di particolari patologie. In tal caso, è sempre bene consultare il proprio medico per accertarsi che non abbiano controindicazioni nei casi specifici.

Varietà e proprietà nutrizionali

Diverse sono le varietà reperibili, dai colori di polpa e buccia differenti e dal sapore dolce e particolare. I fichi, soprattutto, stanno benissimo abbinati a del prosciutto crudo, anche conservato sott’olio per farlo durare più a lungo. I fichi sono i frutti del Ficus carica e grazie al contenuto di potassio aiuterebbero a regolare la pressione. Ma contengono anche altri minerali e vitamine oltre che fibre ideali per un buon funzionamento dell’intestino.

Per quanto riguarda i fichi d’india, invece, parliamo di una pianta della famiglia delle Cactacee. Non solo i suoi frutti sarebbero ricchi di vitamine e minerali, ma anche la pianta stessa avrebbe altre applicazioni. Il fusto verrebbe usato per il controllo della pressione e nel trattamento dell’ipercolesterolemia. Ma anche in cosmesi, per la produzione di creme umettanti e saponi di vario genere.

Ottimi per la pressione, fichi e fichi d’india sono saporiti mangiati così

Possiamo mangiarli entrambi freschi oppure possiamo abbinarli a diverse ricette. Ad esempio, i fichi d’india sono utilizzati anche per preparare uno sciroppo e liquori digestivi. Inoltre, si possono preparare deliziose marmellate e confetture per farcire gustose crostate. O utilizzare le bucce sbollentate e tagliate a listarelle come contorno con la cipolla rossa caramellata. Delizioso anche il risotto al fico d’india con l’aggiunta di bucce o il gelato visto che fa ancora caldo.

I fichi invece, sono squisiti mangiati freschi grazie al loro sapore dolce, ma non solo. Si abbinano benissimo al pesce azzurro, magari per preparare una tartina con alici sott’olio. Possiamo caramellarli direttamente in forno con una spolverata di zucchero di canna e del pepe. Oppure usarli come ripieno con della ricotta di capra per farcire ravioli dal sapore unico. Il sapore molto dolce è incredibile se si usano alimenti a contrasto molto salati e saporiti. Quindi, non sono solo ottimi per la pressione, fichi e fichi d’india sono frutta sana e genuina. Approfittiamo di queste ultime settimane per goderceli in tutto il loro splendore.

Lettura consigliata

La verdura di stagione ricca di potassio deliziosa cucinata così

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te