Ottenere in soli 30 minuti lo zenzero candito digestivo più goloso del mondo

È ben noto che lo zenzero fa parte dei cosiddetti “brucia grassi” naturali. Il consumo di questa radice, infatti, attiverebbe il metabolismo in modo tale da smaltire ciò che si è mangiato. Ma non solo, la capacità dello zenzero di placare la fame ne fa un perfetto alimento dimagrante. Insieme al limone, poi, gli effetti positivi sulla digestione aumentano.

In genere lo zenzero viene consumato sotto forma di tisana: tagliato a fettine e bollito, oppure grattugiato e spremuto per ricavarne il succo. In entrambi i casi gli effetti benefici sono evidenti. Si viene pervasi da un calore nel corpo e da una sensazione di leggerezza.

Eppure la tisana non è l’unico modo di consumare lo zenzero. Questa radice può essere gustata anche da sola come snack. Ci si chiederà come sia possibile mangiarne anche solo un pezzetto, data la piccantezza estrema. Ciò è possibile se la radice di zenzero viene caramellata. Ecco come ottenere in soli 30 minuti lo zenzero candito digestivo più goloso del mondo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

La ricetta senza zucchero

Gli ingredienti principali per ottenere lo zenzero candito sono tre: 500g di zenzero fresco, 300g di miele e acqua q.b.

Normalmente la preparazione dello zenzero candito richiede l’uso dello zucchero. Per avere un prodotto più dietetico e sano, il miele è il sostituto perfetto. Per cominciare bisognerà pelare lo zenzero e ridurlo in fettine (se si preferisce anche in quadrotti).

Una volta fatto ciò, bisognerà mettere lo zenzero in una casseruola e coprirlo con acqua. Accendere la fiamma e cuocere per circa mezz’ora. Quando lo zenzero risulta morbido, spegnere il fornello e scolare il contenuto. A questo punto rimettere le fettine sul fuoco, ma aggiungendo il miele e continuando a mescolare.

Ottenere in soli 30 minuti lo zenzero candito digestivo più goloso del mondo

Miele e zenzero dovranno cuocere per altri 30 minuti circa. Mescolare in questa fase è fondamentale per evitare che il miele si bruci o si attacchi al fondo della pentola. Una volta trascorso il tempo dovuto, preparare della carta da forno dove mettere a raffreddare lo zenzero candito. Appena sarà freddo, lo zenzero può essere servito o conservato.

La conservazione è abbastanza lunga. È sufficiente che avvenga in un barattolo o contenitore in vetro con chiusura ermetica. Non è necessaria la conservazione in frigorifero.

Consigliati per te