ORO: l’imprevisto era proprio dietro l’angolo. Quali conseguenze per le quotazioni?

Due settimane fa scrivevamo (ORO: nel breve i tori hanno preso il sopravvento, ma attenti agli agguati degli orsi)

La resistenza in area $1300 è stata rotta al rialzo, per cui tutto procede verso il raggiungimento del II° obiettivo naturale in area $1370. Su questi livelli va alzato il livello di attenzione in quanto potrebbe esserci una pausa temporanea nella crescita delle quotazioni.

Settima scorsa, invece, mettevamo in guarda da eventuali imprevisti dietro l’angolo (ORO: tutto procede come da previsione, ma l’imprevisto è dietro l’angolo)

Tutti, quindi, procede secondo le previsioni e non si vedono pericoli all’orizzonte. Forse solo un rallentamento al raggiungimento del II° obiettivo naturale.

La settimana appena conclusasi ha visto il quasi raggiungimento del II° obiettivo naturale che ha portato a un ritracciamento che ha trovato una tregua sul supporto in area $1322.78. A questo punto qualora il supporto dovesse tenere potremmo assistere a un’immediata ripartenza verso gli obiettivi indicati in figura. In caso contrario il ritracciamento potrebbe estendersi fino in area $1292. Su questo livello si decideranno le sorti di medio periodo dell’oro.

Delle prospettive di medio/lungo termine dell’oro abbiamo ampiamente parlato nelle settimane precedenti (ORO: nel breve periodo siamo al capolinea, nel lungo siamo ancora in attesa della partenza) e nulla è cambiato.

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te