Guadagnare in Borsa non è un'impresa! - Scopri di più

Oro: Goldman Sachs “commodities alla riscossa”

L’Oro ha chiuso la settimana di contrattazioni a $1.226 in ribasso dello 0,28% rispetto alla chiusura settimanale precedente.

In un report sulle materie prime del 26 novembre gli analisti di Goldman Sachs le quotazioni vicine a un rialzo di circa il 20%.

Durante il mese di ottobre i prezzi del petrolio sono crollati. Il motivo è l’intensificarsi delle preoccupazioni per l’eccesso di offerta. Inoltre sono caduti a causa delle preoccupazioni per il rallentamento della crescita economica. Gli investitori, infatti, continuano a preoccuparsi della guerra commerciale in corso tra le due maggiori economie mondiali.

“Considerati gli attuali prezzi delle materie prime rispetto ai fondamentali, con il petrolio che ora si è unito ai metalli nei prezzi sottocosto, crediamo che le materie prime offrano un punto di ingresso estremamente attraente per i long sul petrolio e oro”, hanno detto gli analisti di Goldman Sachs.

Per quel che riguarda specificatamente l’Oro Goldman Sachs ha scritto “Se la crescita degli Stati Uniti rallenta l’anno prossimo, come previsto, ne trarrebbe beneficio da una maggiore domanda di attività difensive”.

Che l’Oro potesse ritornare a essere un bene rifugio ne abbiamo già parlato in un precedente articolo (Oro pronto a tornare bene rifugio?). Dove tra l’altro mettevamo in evidenza come stia aumentando l’acquisto di questa commodity da parte degli stati sovrani. Basti pensare alla Banca centrale ungherese che ha annunciato di averne acquistato 28,4 tonnellate  nelle prime due settimane di ottobre. Oppure alla banca centrale russa ha annunciato di averne acquistato 37 tonnellate a settembre.

Analisi tecnica e previsioni di Proiezionidiborsa sull’ Oro

Nonostante i report positivi delle principali banche di affari e l’acquisto da parte degli stati sovrani, l’Oro rimane debole. E’ in corso, infatti, una proiezione ribassista. Dopo aver raggiunto e rotto al ribasso il I° obiettivo di prezzo in area $1.267,8, la proiezione sembra aver trovato un minimo di pausa.

Le quotazioni sono rimbalzate da $1.188 a $1.250. Tuttavia nulla è cambiato nello scenario ribassista. L’unica modo per invertire al rialzo sarebbe una chiusura settimanale superiore a $1.268.

ORO: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale

ORO: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale

Oro: Goldman Sachs “commodities alla riscossa” ultima modifica: 2018-12-03T07:12:27+00:00 da redazione
Opera sui Mercati con XM
Opera sui Mercati con XM
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.