Oltre al panettone, è questo il delizioso dolce per le fredde giornate invernali facile da preparare e capace di sorprendere

Durante queste festività panettone e pandoro sono i dolci più gettonati. Ce ne sono per tutti i gusti, con o senza canditi, con le gocce di cioccolato, alla crema al limone o al pistacchio, e così via. Eppure, nelle occasioni speciali ci vorrebbe anche qualcosa di diverso, originale, per sorprendere e sorprendersi.

Il gelato, per esempio, è il dolce molto amato, d’elezione nelle nostre giornate al mare. Sotto il solleone siamo costretti a escogitare piccoli trucchi per evitare che il gelato si sciolga, rovinando così le nostre gite fuoriporta. Sebbene sia possibile trovare un buon gelato in tutti i periodi dell’anno, con l’arrivo dell’inverno gli preferiamo una buona cioccolata calda o un irish coffee carico di whiskey. Diciamolo francamente: d’inverno, quando magari cadono i primi fiocchi di neve e il freddo richiede solo vicinanza, il gelato è fuori luogo e fuori tempo. È un po’ come quei vecchi zii che raccontano sempre le stesse barzellette, ma che non fanno più ridere nessuno. Li si ascolta con tenerezza e sopportazione, cercando di sorridere almeno un po’.

Oltre al panettone, è questo il delizioso dolce per le fredde giornate invernali facile da preparare e capace di sorprendere

Ma che dire se invece di un gelato freddo, si potesse mangiare un gelato caldo, un ossimoro gustoso per l’inverno, ideale per sorprendere i nostri ospiti? Questa deliziosa ricetta del gelato caldo è ideale per le fredde giornate invernali sotto la neve.

Gli addensanti e il gelato in casa

Per fare il tradizionale gelato “freddo” in casa, è necessario utilizzare alcuni addensanti, necessari per evitare la formazione di cristalli di ghiaccio e rendere più soffice e cremoso il gelato. Tra gli addensanti più utilizzati nel gelato tradizionale ci sono la farina di semi di carruba, farina di semi di guar o farina di semi di tara.

A differenza del gelato tradizionale, il gelato caldo è realizzato con metilcellulosa, che è un addensante che agisce a temperature di cottura elevate. Così, mentre il gelato normale si scioglie quando si scalda, il gelato caldo si scioglie quando si raffredda.

Ingredienti:

  • 300 g di yogurt bianco;
  • 230 g formaggio spalmabile;
  • 80 g di miele;
  • 150 ml di acqua;
  • Un cucchiaino (o più, a seconda delle nostre preferenze) di estratto di vaniglia;
  • Un pizzico di sale;
  • 12 g di metilcellulosa (addensante).

Procedimento per il gelato caldo:

  • In una ciotola mischiamo lo yogurt, la crema di formaggio, il miele e l’estratto di vaniglia. Mescoliamo gli ingredienti con un cucchiaio o un frullatore a immersione (questa sarà la nostra base);
  • in un padellino, portiamo l’acqua a ebollizione e poi abbassiamo la fiamma a fuoco medio;
  • aggiungiamo l’addensante all’acqua calda e frulliamo fino ad ottenere un composto omogeneo;
  • togliamo il composto caldo dal fuoco e lo versiamo nella nostra base di gelato: mescoliamo per amalgamare il tutto;
  • versiamo la base combinata in una tazza e copriamola ermeticamente con la pellicola;
  • mettiamo la tazza piena in un bagno di ghiaccio per almeno un’ora.
  • quando la base è sufficientemente fredda, portiamo a ebollizione una pentola d’acqua e poi abbassiamo la fiamma per far sobbollire;
  • immergiamo con cautela un cucchiaio o un mestolo pieno della base nell’acqua, attendiamo 3-5 secondi e rilasciamo la base nell’acqua calda.
  • lasciamo cuocere il gelato nell’acqua per un minuto o due o finché non diventa un po’ spugnoso.
  • con un mestolo rimuoviamo le palline di gelato cotte dall’acqua e le mettiamo su un tovagliolo di carta per alcuni secondi, giusto il tempo per eliminare l’acqua in eccesso;
  • trasferiamo le palline di gelato in un piatto o in una ciotola.

Il gelato caldo è pronto per essere gustato. Oltre al panettone, è questo il delizioso dolce per le fredde giornate invernali facile da preparare e capace di sorprendere gli ospiti.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te