Oltre 1.500 euro di risparmi a famiglia in Italia con la tassazione media della UE

Oltre 1.500 euro di risparmi a famiglia in Italia con la tassazione media della UE. Vediamo il perchè.

Le tasse sono da sempre il supplizio degli italiani. Mille gabelle, regionali e nazionali che affliggono il contribuente. Per altro senza ricevere quasi mai un servizio all’altezza.  Si sa che l’imposizione fiscale in Italia è elevata, tra le più elevate in Europa, ma di quanto? Quante tasse mediamente paghiamo in più rispetto agli altri paesi europei?

In Italia una tassazione superiore del 2,2% rispetto alla media UE

La CGIA di Mestre ha svolto una ricerca illuminante per capire quanto incidono le tasse sui conti delle famiglie. Nello studio, però, non ha analizzato quanti soldi gli italiani pagano in più di tasse rispetto alla media. Ha individuato quanto potrebbero risparmiare all’anno i contribuenti, con una tassazione pari alla media UE.

Il ragionamento della Associazione degli Artigiani di Mestre  è la seguente. Applicando la tassazione media all’interno della Unione Europea quanto pagherebbe un cittadino italiano?

Per dare una risposta precisa ha, prima di tutto, calcolato quale sia la media della tassazione nella UE. Ha scoperto che in Italia a livello di nucleo familiare, si pagano tasse in misura maggiore del 2,2% rispetto alla media della europea.

Oltre 1.500 euro di risparmi a famiglia in Italia con la tassazione media della UE

Applicando ai redditi italiani l’imposizione fiscale media europea, ogni famiglia italiana nel 2019 avrebbe risparmiato circa 1.500 euro. Ogni nucleo familiare lo scorso anno avrebbe potuto contare su una mensilità in più se l’imposizione fiscale fosse stata quella media della UE. Considerando 1.500 uno stipendio medio mensile di un dipendente.

Soldi che avrebbero potuto essere spesi per beni e servizi e quindi alimentare i consumi e la crescita economica. Ecco perché la CGIA di Mestre auspica un taglio drastico delle tasse. Indicando in un taglio del 3-4% la pressione fiscale per fare ripartire il Paese.

Questo porterebbe a mancate entrate per lo Stato di circa 20 miliardi. Che dovrebbero essere recuperate riducendo la spesa pubblica e le agevolazioni fiscali.

Approfondimento

Per ogni italiano alla fine dell’anno ci sarà una perdita di 2.500 euro. Ecco perché.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te