Olio essenziale di pompelmo, come farlo in casa

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

L’olio essenziale di pompelmo è molto apprezzato per le sue proprietà purificanti. Si utilizza per massaggi, pediluvi e bagni e anche per profumare piacevolmente la casa. Per produrre l’olio essenziale si usa principalmente la buccia, che contiene un’alta percentuale di fibra. Ora è possibile produrre l’olio essenziale a casa, con un procedimento molto semplice che richiede solo un po’ di olio di oliva o di mandorla e qualche ora a disposizione. Se piace l’aromaterapia, ecco i consigli di Proiezionidiborsa per fare da soli gli olii essenziali. Con questo meraviglioso agrume e con altri ingredienti tipici del Mediterraneo come lavanda, gelsomino, menta, cipresso.

Tutti i colori dell’agrume più grande

Coltivato da sempre in Medio Oriente, è venduto tutto l’anno in tre colori: giallo, rosa e rosso. Ciascuna varietà è straordinaria per succhi e frullati: la polpa succosa, profumata, è un concentrato di vitamine. Il pompelmo giallo, dal gusto acido è ricchissimo di vitamine, calcio, magnesio, potassio e flavonoidi. Quello rosa contiene vitamina A e vitamina C. Infine, il pompelmo rosso è ricco di licopene e betacarotene, protegge l’organismo dalle cellule tumorali. Infine, depura il fegato e rafforza il sistema immunitario.

Olio essenziale di pompelmo, come farlo in casa

Per la preparazione dell’olio essenziale occorrono la buccia di due pompelmi e un barattolo di olio extra vergine di oliva. Lavare bene i pompelmi: se non sono biologici bisogna eliminare i residui cerosi. Asciugare bene e ritagliare la buccia esterna con l’aiuto di un pelapatate o con un coltello sottile, separandola dalla fibra bianca. Riempire una pentola con mezzo litro di acqua, prima dell’ebollizione mettere le bucce in pentola, aspettare un minuto e togliere la pentola dal fuoco. Poi bisogna pescare la scorza del pompelmo con un colino per il tè. E inserirla in un barattolo di vetro riempito fino a metà con olio extra vergine d’oliva. L’infuso di pompelmo intanto può essere addolcito con miele e bevuto tiepido.

La creazione dell’elisir

Olio essenziale di pompelmo, come farlo in casa. Mettete a bollire una pentola con dell’acqua sul fuoco. Prima dell’ebollizione bisogna immergere il barattolo di vetro con l’olio e le scorze, ben chiuso. Lasciar bollire a bagnomaria per due ore prima di togliere la pentola dal fuoco e lasciar raffreddare per 24 ore. A questo punto sarà possibile travasare il contenuto del barattolo in flaconi o barattoli più piccoli. Si può utilizzare l’elisir di pompelmo, sia per effettuare massaggi che per tonificare la pelle acneica e favorire la crescita dei capelli.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te