Ok a vacanze last minute e località dove spendere poco ma attenzione a questi rischi

Andare in vacanza spendendo poco è un desiderio comune. Più o meno tutti sanno quello che si deve fare per limitare le spese quando ci sono da organizzare le ferie. Tuttavia, tra la teoria e la pratica possono esserci diverse difficoltà.

E allora non si può che dire ok a vacanze last minute e località dove spendere poco, ma bisogna prestare attenzione. Per evitare truffe è necessario seguire tutte le precauzioni che servono per qualsiasi vacanza, soprattutto se la si organizza da soli.

Non è un mistero che un alloggio al di fuori di residence e hotel potrebbe rappresentare una soluzione per risparmiare. Sul sito dell’Unione Nazionale Consumatori sono presenti diverse indicazioni per evitare di farsi beffare quando si prenota una casa vacanze. Consigli che, ovviamente, sono validi non solo per una vacanza last minute, ma in generale.

Ok a vacanze last minute e località dove spendere poco ma attenzione a questi rischi

C’è infatti la possibilità di finire per prenotare residenze decisamente meno belle, di quanto appaiano negli annunci. O addirittura di subire la beffa di prenotare una casa che, in realtà, non esiste.

Meglio, dunque, preferire piattaforme e siti affidabili per le prenotazioni. Sarebbe opportuno assicurarsi che le foto dell’annuncio appaiano come immagini non troppo “patinate”. Così come sarebbe da verificare, attraverso la ricerca per immagini di Google, che non si tratti di scatti appartenenti a chissà quale altro ambito.

Serve, inoltre, verificare che se, ad esempio, viene promesso un immobile vicino al mare, sia specificato l’indirizzo. In tal modo attraverso la verifica delle posizioni sulle mappe sarà possibile valutare la reale distanza dai luoghi di interesse.

Andare in vacanza a prezzi bassi, ma attenzione ai rischi

Sarebbe meglio non fidarsi di prezzi troppo bassi rispetto a luogo e periodo dell’anno. La caparra, sebbene legittima, non dovrebbe andare al di sopra del 20%. Sarebbe opportuno incontrare l’inserzionista in maniera tale da vedere insieme la casa.

Tra gli altri consigli specificati sulle pagine del sito dell’Unione Nazionale Consumatori c’è quello di non condividere documenti di identità e di preferire i pagamenti tracciati. Su quest’ultimo punto è preferibile farli su Iban italiani, diffidando da chi propone versamenti su carte prepagate. Secondo quanto spiega l’Unione Nazionale Consumatori potrebbe essere un campanello d’allarme rispetto ad una possibile truffa.

Meglio, inoltre, tenere traccia di tutti i passaggi che portano all’affitto di una casa vacanze. Sarà eventualmente materiale per tutelarsi in caso di denunce e trasferimento delle questioni, ad esempio, in sedi legali.

Chi, dunque, deve organizzare una vacanza last minute e spendere poco deve stare sempre molto attento. Tuttavia, è sufficiente utilizzare qualche accorgimento e precauzione per non imbattersi in brutte sorprese.
L’importante è non abbassare la guardia. E così si troverà il modo di spendere un po’ di meno, in un periodo in cui le stime rivelano che viaggiare e andare in vacanza costerà più del solito.

Lettura consigliata

Vicino Milano c’è da vedere uno dei borghi più belli d’Italia ideale da visitare in un weekend

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te