Ogni minuto 3 milioni di persone fanno un gesto pericoloso per l’ambiente

Purtroppo ogni minuto 3 milioni di persone fanno un gesto pericoloso per l’ambiente. Ebbene questo malcostume di gettare a terra le mascherine ci costerà caro in termini di impatto ambientale. I ricercatori dell’University of Southern Denmark hanno svolto una ricerca in tal senso. Purtroppo i ricercatori danesi lanciano il grido di allarme sperando in una presa di coscienza da parte di tutti. Come tutti sanno, ognuno di noi, utilizzerà le mascherine ancora per molto tempo.

Non c’è da perdere altro tempo

La lotta alla pandemia del coronavirus non è ancora terminata. Purtroppo, ogni cittadino dovrà ancora adempiere, per molto tempo, alle regole essenziali del distanziamento sociale, dell’utilizzo della mascherina. Inoltre  bene ricordare che è determinante anche lavare spesso le mani. Mentre, però, facciamo di tutto per difenderci dal contagio, parallelamente compiamo il gesto sgradevole di buttare a terra le mascherine mettendo a rischio l’ambiente. Un episodio increscioso da non sottovalutare perché ogni mese a livello mondiale vengono buttati via 129 miliardi di dispositivi di protezione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il vero rischio è rappresentato dalle tante mascherine monouso realizzate in microfibre di plastica. Purtroppo buttare a terra questo tipo di dispositivo di sicurezza fa male all’ambiente perché le micro e nano particelle si fanno strada nell’ecosistema. Le mascherine usa e getta rilasciano bisfenolo A, metalli pesanti e microrganismi patogeni.

Mascherine pericolose per l’ambiente

Ebbene i ricercatori con questo hanno voluto dire che le mascherine fanno più male dei sacchetti di plastica perché rilasciano più plastiche micro-dimensionate. Prima o poi esploderà questa bomba a orologeria in termini ambientali per colpa della poca attenzione dell’uomo. Infatti il malcostume di gettare la mascherina a terra comporterà impatti negativi indiretti su piante, animali e esseri umani.

Come correre ai ripari?

Oltre a sensibilizzare i cittadini a comportamenti più civili, bisogna dotare le strade cittadine di cestini per la spazzatura adibiti solo alle mascherine. Un’altra soluzione è rappresentata dall’acquisto di mascherine biodegradabili ma costano molto di più e perciò in pochi le acquistano. Le soluzioni ci sono ma nessuno se ne rende conto: purtroppo ogni minuto 3 milioni di persone fanno un gesto pericoloso per l’ambiente ma tutto passa inosservato.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te