L’oggetto che tutti teniamo caro in valigia durante un viaggio è perfetto per snocciolare le ciliegie

Stiamo entrando nel mese di maturazione delle ciliegie, un frutto profumatissimo amato da grandi e piccini. La ciliegia, che da noi viene coltivata soprattutto in Emilia Romagna, nella zona di Vignola, è l’ingrediente principale di molte preparazioni squisite.

È protagonista nei dolci, negli sciroppi, in yogurt e  liquori, come il kirsch, tipico dell’Austria. Nei Paesi continentali la marmellata di ciliegie non viene utilizzata solo per la prima colazione o per preparare le crostate. Ma anche per valorizzare i piatti forti di carne, come salsa di accompagnamento arricchita da spezie.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La marmellata che dura tutto l’anno

La marmellata di ciliegie si può conservare per tutto l’anno e gustarla spalmata sul pan carré o sui pancake a colazione. A merenda è deliziosa sui biscotti e sulle crostate, anche di farina scura.

Preparare la marmellata di ciliegie non è difficile e richiede uno o due ore di preparazione. Per 5-6 vasetti abbiamo bisogno di 1 kg di ciliegie, mezzo chilo di zucchero, una stecca di vaniglia e un limone. Bisogna lavare le ciliegie private del nocciolo poi metterle in una pentola con doppiofondo, aggiungendo lo zucchero, la buccia e la scorza di mezzo limone, una stecca di vaniglia privata dei semi. Snocciolare le ciliegie non è un’operazione rapida. A meno di non utilizzare il trucchetto suggerito da noi della Redazione Cucina di ProiezionidiBorsa. Pochi lo sanno ma l’oggetto che tutti teniamo caro in valigia durante un viaggio è perfetto per snocciolare le ciliegie.

L’oggetto che tutti teniamo caro in valigia durante un viaggio è perfetto per snocciolare le ciliegie

Staccare il nocciolo dalle ciliegie è un’operazione difficile e noiosa. Molti la compiono con un coltellino affilato, ma si fa molto prima utilizzando un geniale trucchetto.

Prendiamo una spilla da balia grossa, di quelle che mettiamo di solito in valigia quando partiamo per un viaggio. Capita sempre di dover ovviare a qualche inconveniente riguardante i nostri abiti e questi oggetti sono davvero preziosi.

Infiliamo il lato che non si apre della spilla nella ciliegia, infilandola sotto il nocciolo. Ora basta sollevare, potremo far saltare fuori il nocciolo in un battibaleno.

Mettiamo ora la pentola sul fornello e lasciamo cuocere per 50 minuti. Bisogna lasciar raffreddare bene la marmellata, poi si potrà togliere la bacca di vaniglia. E frullare bene la marmellata se non piacciono i pezzi grossi.

Possiamo conservarla fresca in frigo per qualche settimana, oppure metterla nei vasetti, avvolgerli in vecchi tovaglioli e mettere a bollire in una pentola con 5 litri d’acqua, per circa 20 minuti. Lasciar raffreddare i vasetti nell’acqua prima di riporli in un luogo buio e asciutto.

Consigliati per te