Obiettivi e livelli di inversione per quello che sembra profilarsi come un forte ribasso alle porte per i mercati azionari

Solitamente nelle serie storiche, i mercati azionari tendono a formare il minimo annuale nel primo trimestre e i massimi fra novembre e dicembre. Mesi di minimo sono stati nella maggioranza dei casi, quelli di gennaio e marzo. Cosa accade sui mercati in questi gironi e cosa attendere?

Ora andremo a definire obiettivi e livelli di inversione per quello che sembra profilarsi come un forte ribasso alle porte per i mercati azionari.

Dopo continui alti e bassi e falsi segnali, da ieri sembra che ci sia più decisione per iniziare una correzione.

Andiamo a leggere prima il tempo.

I nostri calcoli portano a due date importanti e sono giorno 8 marzo e l’ultima settimana del mese di marzo. In queste date attendiamo la formazione di un minimo/massimo assoluto/relativo.

La correzione che sembra essere iniziata si forma in automodifica rispetto alla nostra proiezione annuale, che proietta rialzi fino a queste date.

In rosso la nostra previsione annuale sull’indice azionario mondiale su scala settimanale per il 2021.

In blu il grafico dei mercati americani fino al 19 febbraio

blank

Cosa attendere da ora in poi e come regolarsi?

Obiettivi e livelli di inversione per quello che sembra profilarsi come un forte ribasso alle porte per i mercati azionari

Se non si formerà fra oggi e lunedì, inversione rialzista, fino a dove potrebbero spingersi i prezzi per/entro le date indicate?

Dax Future

Condizione essenziale per l’inizio del ribasso: chiusura odierna inferiore ai 13.816.  Poi fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 14.069, il mercato considerato punterà a raggiungere la seguente area di prezzo: 13.130/12.960  e poi 11.500.

Eurostoxx Future

Condizione essenziale per l’inizio del ribasso: chiusura odierna inferiore ai 3.667.  Poi fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 3.727, il mercato considerato punterà a raggiungere la seguente area di prezzo: 3.400/3.334  e poi 2.950.

Ftse Mib Future

Condizione essenziale per l’inizio del ribasso: chiusura odierna inferiore ai 22.830.  Poi fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 23.305, il mercato considerato punterà a raggiungere la seguente area di prezzo: 21.000  e poi 20.000/18.700.

S&P 500 Index

Condizione essenziale per l’inizio del ribasso: chiusura odierna inferiore ai 3.885.  Poi fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 3.929, il mercato considerato punterà a raggiungere la seguente area di prezzo: 3.462/3.400  e poi 3.000.

I livelli indicati per la chiusura settimanale cambieranno di settimana in settimana e verranno riportati puntualmente nel nostro punto sui mercati.

Cautela e Attenzione, se sarà ribasso potrebbe essere anche del 10/15%.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te