Nuovo bando INPS per 640 contributi ciascuno di importo pari a 500 euro 

L’INPS ha reso noti i dettagli del bonus cicogna 2021, che prevede un contributo di 500 euro in favore dei bambini nati o adottati nel 2020. Questo bando di concorso è riservato solo ad alcune specifiche categorie di lavoratori.

Vediamo allora quali sono i requisiti per poter partecipare a questo nuovo bando INPS per 640 contributi, ciascuno di importo pari a 500 euro.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

I soggetti del concorso

Il bando precisa anzitutto chi sono i soggetti del concorso. Abbiamo infatti:

  • il titolare del diritto al bonus, cioè i dipendenti del Gruppo Poste Italiane e i dipendenti ex-IPOST, ancorché eventualmente deceduti, che “generano” il diritto alla prestazione. Si intende titolare del diritto anche il pensionato già dipendenti del Gruppo Poste Italiane o dipendente ex-IPOST, che mantiene il diritto alle prestazioni;
  • il richiedente, ovvero chi presenta la domanda di partecipazione al concorso. Egli è individuato tra i seguenti soggetti: il titolare della prestazione, in qualità di genitore del beneficiario. Oppure il coniuge del titolare, se il titolare è deceduto, e il coniuge del titolare decaduto dalla responsabilità genitoriale. O ancora l’altro genitore, anche se non coniugato con il titolare della prestazione, in caso di suo decesso o se sia decaduto dalla responsabilità genitoriale;
  • infine il beneficiario, cioè il figlio o l’orfano del titolare del diritto, nato o adottato nel corso del 2020.

Attestazione ISEE

Prima della compilazione della domanda bisogna essere iscritti alla banca dati.

Invece, prima della presentazione della domanda, il richiedente deve presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE ordinario. Oppure dell’ISEE minorenni con genitori coniugati tra loro e non conviventi, qualora sussistano le condizioni specificate da INPS nel bando. L’attestazione ISEE è rilasciata da INPS previa presentazione DSU da parte del richiedente.

L’attestazione ISEE serve per determinare la posizione in graduatoria secondo valori crescenti di indicatore ISEE del nucleo familiare del beneficiario.

Nuovo bando INPS per 640 contributi, ciascuno di importo pari a 500 euro

La domanda andrà presentata dal soggetto richiedente esclusivamente per via telematica.

Egli si collegherà al sito istituzionale INPS e inserirà nella casella di ricerca le parole “bonus cicogna”. In alternativa potrà cliccare “prestazioni e servizi” e poi scrivere “bonus cicogna” nella relativa casella di testo.

Una volta fatto l’accesso all’area riservata, si seleziona la voce “inserisci nuova domanda” e comparirà il modulo da compilare.

Nella domanda per il bonus occorre indicare i propri recapiti telefonici (fissi e mobili) e di posta elettronica. Inoltre è obbligatorio indicare il codice IBAN del c/c bancario o postale o della prepagata, ed intestato o cointestato al richiedente.

Dopo l’invio della domanda, l’INPS trasmetterà una ricevuta di conferma. La domanda inviata è visualizzabile all’interno dell’area riservata, attraverso la funzione “consultazione domande inoltrate”.

La domanda inviata non è modificabile. Quindi la correzione di eventuali errori potrà avvenire solo inoltrando una nuova domanda. INPS infatti istruirà solo l’ultima richiesta inviata entro il termine di presentazione.

Al riguardo, la domanda deve essere inoltrata dalle ore 12.00 del 2 agosto fino alle ore 12.00 del 30 ottobre.

In ultimo, invitiamo il Lettore alla presa visione integrale del bando per sciogliere eventuali casistiche particolari.

Consigliati per te