Nuovi massimi per Wall Street. I titoli interessanti per il 22 novembre

a cura della Dott.ssa Giovanna Maria Cristina Sambataro dai suoi uffici di Boston

Le borse americane continuano la loro strada al rialzo: il Dow Jones, infatti, guadagna +0,47%, S&P + 0,75 e il Nasdaq +0,89%. Ad acuire tali rialzi è stato proprio il petrolio, che dopo varie dichiarazioni sulla volontà di ridurre la produzione giornaliera dei barili da parte di alcuni membri Opec e non Opec come la Russia, è letteralmente schizzato quotandosi a 48.42$ al barile. I Future dei mercati asiatici hanno seguito i quelli americani, infatti il Nikkei guadagna quasi un punto percentuale. Gli indici europei, allo stesso modo, percorrono la strada del rialzo, anche Piazza Affari riesce a riprendersi grazie ai titoli energetici.

La coppia EUR/USD è stata scambiata sopra quota 1.0600, il discorso del presidente della BCE ha aiutato la moneta dell’eurozona a recuperare terreno rispetto al dollaro.

Lo yen, invece, rimane debole rispetto al dollaro portandosi sopra quota 111.00

L’unico timore che permane nell’ambito europeo è il referendum italiano. Ad aggiungere nervosismo a Piazza Affari è proprio il comparto bancario.

Per consultare il calendario economico

Domani, peraltro, alle 14:30 verrà pubblicato il dato sulle vendite al dettaglio canadesi. La moneta, peraltro, oggi si è rafforzata grazie all’impennata dell’oro nero, domani proseguirà la sua corsa?

Alle 16:00, invece, sarà reso noto il dato sulle vendite di abitazioni esistenti. Il dollaro continuerà a rafforzarsi?

 Chi vuole essere portato per mano e vuole, guadagnare costantemente sui mercati puo’ sottoscrivere l’abbonamento al Blog Riservato

Piazza Affari: titoli selezionati con probabile MAX/MIN e livelli di trading

In questa sezione curata dallo Staff di Proiezionidiborsa, riportiamo giornalmente i titoli che hanno dato un probabile segnale di minimo o di massimo.

Questi dati esulano dalla nostra operatività nel Blog Riservato, ma sono segnali che verranno spiegati in un prossimo Ebook. Nel momento in cui l’ordine è eseguito, si posiziona uno stop-loss sotto il minimo/sopra il massimo della giornata.

Se la posizione diventa profittevole, si utilizza un trailing stop per proteggere una parte del guadagno teorico raggiunto.

Titoli con probabile MINIMO (entrare LONG)

A2A

ENTRY LEVEL = 1.080

STOP = 1.063

Banco Mediolanum

ENTRY LEVEL = 6.062

STOP = 5.77

Banco Popolare

ENTRY LEVEL = 2.048

STOP = 1.923

Banca Popolare Milano

ENTRY LEVEL = 0.3226

STOP = 0.3041

Finecobank

ENTRY LEVEL = 4.798

STOP = 4.712

Intesa Sanpaolo

ENTRY LEVEL = 2.054

STOP = 1.998

Poste Italiane

ENTRY LEVEL = 5.875

STOP = 5.665

Telecom

ENTRY LEVEL = 0.7090

STOP = 0.6785

UBI Banca

ENTRY LEVEL = 2.188

STOP = 2.104

Titoli con probabile MASSIMO (entrare SHORT)

Luxottica

ENTRY LEVEL = 48.16

STOP = 49.69

STMicroelectronics

ENTRY LEVEL = 8.63

STOP = 8.90

In questa  sezione riportiamo giornalmente quei titoli che mostrano una compressione della volatilità e che potrebbero essere in procinto di “esplodere”.

NOTA BENE: in questa sezione non viene indicato in che direzione il titolo esploderà, ma solo che sta per farlo.

BCA Pop Emilia Romagna

Unicredit

Consigliati per te