Nulla batte questo dolce soffice e strepitoso che piace ai bambini e ci ricorda i deliziosi piatti preparati dalla nonna

Ci sono dolci della tradizione italiana che sanno di casa e, ogni volta che li vediamo, ci ricordano i pranzi in famiglia. Tra tutti questi, ne esiste uno davvero soffice, goloso e unico per i suoi profumi primaverili: il buonissimo pan d’arancio. Un dessert classico delle feste, da preparare in forno e perfetto da mangiare anche a colazione o per merenda.

Gli ingredienti per il nostro dolce buonissimo

  • 150 g di farina 0;
  • 150 g di semola di grano duro;
  • 3 uova;
  • 320 g di zucchero semolato;
  • 50 ml di latte;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 100 ml di olio di semi di girasole;
  • 2 arance;
  • 2 pezzetti di cannella (1 cm);
  • 100 ml di acqua;
  • 200 ml di yogurt greco;
  • 1 cucchiaio di miele di fiori d’arancio;
  • 40 g di pistacchi sbucciati non salati;
  • sale.

Nulla batte questo dolce soffice e strepitoso che piace ai bambini e ci ricorda i deliziosi piatti preparati dalla nonna

Innanzitutto, prepareremo la glassa del nostro dolce: prendiamo allora lo yogurt e il miele e uniamoli in una ciotola di buone dimensioni, coprendola con della pellicola alimentare. Fatto questo, trasferiamo la ciotola in frigo e lasciamola là per almeno 2 ore.

Per quanto riguarda la torta, invece, laviamo l’arancia e tagliamola a pezzettini senza però sbucciarla. Poi frulliamo tutto con il frullatore a immersione e assicuriamoci che non rimangano grumi.

Uniamo l’olio e il latte e frulliamo il tutto continuamente, per poi aggiungere le uova, una alla volta, e lo zucchero. Aggiungiamo la farina e la semola setacciate assieme al lievito e un pizzico di sale, frulliamo ancora e lasciamo giusto un attimo a riposare.

Nel frattempo, imburriamo e infariniamo uno stampo di circa 22 cm di diametro nel quale poi andremo a versare il nostro composto.

Cuociamo il tutto in forno già caldo a 170 °C per 45 minuti e ogni tanto controlliamo la preparazione infilzando con uno stecchino fino al centro del dolce: se la punta uscirà asciutta, la torta sarà pronta e dovremo quindi sfornarla immediatamente.

Gli ultimi ritocchi

Durante la cottura della torta non ci resterà che preparare lo sciroppo spremendo l’altra arancia e mettendone da parte il succo ricavato. In un pentolino facciamo bollire l’acqua assieme allo zucchero, alla cannella e alla scorza rimasta. Passati i 5 minuti di cottura, spegniamo il fuoco e lasciamo intiepidire, poi aggiungiamo il succo.

Finita la cottura della torta, sforniamola e ricopriamola con lo sciroppo, poi lasciamola da parte a raffreddare. Una volta fredda, copriamo la superficie con la glassa allo yogurt e decoriamo quindi con i pistacchi a piacimento. Una volta pronto e affettato vedremo allora perché nulla batte questo dolce soffice e strepitoso che sa proprio di casa e domenica in famiglia.

Lettura consigliata

Per il pranzo di Pasqua dovremmo tutti farci un regalo con questa variante dei cannelloni traboccante di ricotta e mozzarella fresca
(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te