Ci sarà una crisi finanziaria nel 2018? Se hai la possibilità di investire 350.000€, scarica Prospettive sul Mercato Azionario, per capire quali fattori potrebbero guidare il mercato azionario nel 2018. Scopri di più >>

Npl e i titoli bancari italiani: cosa fare? I valori da monitorare

ROMA (Reuters) – L’addendum della Bce sui non performing loan diffuso ieri contiene miglioramenti rispetto alla precedente versione ma non sono sufficienti secondo Roberto Gualtieri, presidente della commissione Problemi economici e monetari del Parlamento europeo.

La Bce ha chiarito che le nuove linee guida non sono vincolanti, si applicheranno ai nuovi Npl a partire dal primo aprile con impatto sui requisiti Srep del 2021.

La Vigilianza si aspetta la piena copertura sui crediti unsecured in due anni e su quelli secured in sette anni. La Commissione europea, nella sua proposta di primo pilastro, ha indicato due anni per unsecured e otto anni per i secured, con una gradualità meno impegnativa rispetto all’addendum.

“Ci sono stati miglioramenti ma non credo che siano sufficienti. Ora l’onere della prova spetta alla Vigilanza”, ha detto Gualtieri intervenendo ad un convegno della Fisac Cgil.

“C’è un periodo di grazia che servirà a chiarire che le regole non le fa la vigilanza ma il potere democratico [del Parlamento europeo]. La vigilanza non può avere aspettative difformi da quelli indicati” dalla Commissione.

Non armonizzare i criteri delle due istituzioni “sarebbe grottesco e surreale”, ha aggiunto.

(Stefano Bernabei)

Analisi di ProiezionidiBorsa

Oggi, vogliamo  monitorare 5 titoli bancari italiani e capire il loro “stato di salute” plurisettimanale, indicando i livelli che potrebbero riportarli da subito al rialzo.

Legenda Sopra 1 Long Sotto 2 Short Fra 1 e 2 lateralità

Banco BPM ultimo prezzo 3,052

1 2,94

2 2,81

Cosa significa?

Che nel periodo considerato potrebbe essere possibile un ritorno in area 2,94 pur mantenendo la tendenza rialzista. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Finchè il trend rimane rialzista, l’obiettivo di breve è posto verso 3,60.

Il trend di medio periodo non è ancora bullish e quindi non si consigliano acquisti da cassetto, ma soltanto di breve periodo. Possibili ancora escursioni ribassiste rilevanti.

BPER Banca ultimo prezzo  4,649

4,73

4,21

Cosa significa?

Che nel periodo considerato potrebbe essere possibile un ritorno in area 4,21 o 4,73. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Il trend di medio periodo  è bullish e quindi si consiglia di mantenere posizioni da cassetto.

In base alla nuova legge della vibrazione, l’obiettivo è posto in area 8,80 ca per/entro il secondo semestre del 2019. Stop sotto 4,08.

Credito Valtellinese ultimo prezzo 0,1138

10,105

20,101

Cosa significa?

Che nel periodo considerato potrebbe essere possibile un ritorno in area 0,105 pur mantenendo la tendenza rialzista. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Finchè il trend rimane rialzista in chiusura di settimana, l’obiettivo di breve (3/6 mesi) è posto verso 0,165 e poi 0,60. Stop sotto 0,008.

Il trend di medio periodo  è bearish e quindi si raccomanda prudenza in quanto la volatilità sarà molto alta.

Ubi Banca ultimo prezzo 3,857

1 4,04

2 3,59

Cosa significa?

Che nel periodo considerato potrebbe essere possibile un ritorno  3,59 o 4,04. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Il trend di medio periodo è bullish e quindi su ogni flessione portata a botton, si consigliano acquisti da cassetto.

In base alla nuova legge della vibrazione, l’obiettivo è posto in area 6,80/7,50 ca per/entro il secondo semestre del 2019

Unicredit ultimo prezzo  17,206 ca

1 17,99

2 15,59

Cosa significa?

Che nel periodo considerato potrebbe essere possibile un ritorno in area 15,59 o 17,99. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Finchè il trend rimane rialzista, l’obiettivo di breve (60/90 giorni) è posto verso  20,00.

Il trend di medio periodo è bullish e quindi si consigliano acquisti da cassetto.

In base alla nuova legge della vibrazione, l’obiettivo è posto in area  35,13/42,50 ca per/entro il secondo semestre del 2019

Questa previsione sarà valida fino a quando non si avranno variazioni di tendenza.

 

Npl e i titoli bancari italiani: cosa fare? I valori da monitorare ultima modifica: 2018-03-16T17:05:05+00:00 da redazione
Le Fonti TV - Segui la diretta

Le Fonti TV

Scarica il report gratuito!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il report di 86 pagine con l'outlook per il 2018

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.