blank

Novità pensioni marzo 2021 e assegno più basso per effetto di due varianti

Tante le novità pensioni nel mese di marzo 2021, si passa dal pagamento anticipato alla riduzione dell’assegno percepito per effetto dei ricalcoli dell’IRPEF e addizionali. Sono due le varianti che incideranno sul cedolino del mese di marzo. Analizziamo nel dettaglio le novità pensioni marzo 2021 e assegno più basso per effetto di due varianti.

Governo Draghi

Il tema pensioni in questi giorni mette apprensione nei lavoratori, che con il premier incaricato Mario Draghi si prospetta una situazione non facile. Tante le ipotesi messe in bilancio; tra queste sembra rafforzarsi l’idea di eliminare le pensioni anticipate (Quota 100 e APE Asociale) e ritornare verso la strada delineata dalla Legge Fornero. Ma come detto, sono ipotesi, per questo bisogna attendere quali sono le varie intenzioni del nuovo Governo tecnico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Novità pensioni marzo 2021 e assegno più basso per effetto di due varianti

Nel frattempo, il mese di marzo si presenta difficile per i pensionati perché il cedolino potrebbe essere inferiore all’importo solito percepito.

Nel mese di marzo sono due le varianti che avranno effetti negativi sull’importo netto dei cedolini dei pensionati.

La prima riguarda il prelievo fiscale, in quanto, nel mese di marzo 2021, oltre alle solite trattenute IRPEF e le addizionali regionali e addizionali comunali del 2020, ci sarà la trattenuta per l’acconto addizionale comunale 2021. Non è una nuova normativa ma una prassi. Infatti, l’acconto addizionale comunale 2021 è la prima di nove rate previste.

La seconda variante, riguarda il ricalcolo IRPEF per l’anno 2020. Sono interessati a questa variante solo i pensionati che hanno percepito altre fonti di reddito soggette a tassazione al di fuori del reddito pensione. Quando si verifica questo caso, si effettua il ricalcolo IRPEF il quale produce un conguaglio negativo. L’INPS (in qualità di sostituto d’imposta), opera il conguaglio e recupera fino a capienza, il rateo nel cedolino di marzo.

Inoltre, nel cedolino di marzo confluiscono i rimborsi di eventuali crediti di imposte dell’anno precedente, ad esempio nel caso il contribuente abbia versato imposte superiori a quelle dovute, eccetera.

In riferimento al pagamento anticipato delle pensioni di marzo 2021, sicuramente anche questo mese sarà possibile a fine febbraio, ma l’INPS non ha ancora comunicato il calendario ufficiale.

Consigliati per te