Novità INPS 2021 sull’esenzione dal ticket sanitario

Insieme ai consulenti di ProiezionidiBorsa valuteremo le più recenti novità INPS 2021 sull’esenzione dal ticket sanitario. Esistono infatti diverse categorie di contribuenti che possono godere dell’esonero dal pagamento di innumerevoli farmaci e prestazioni sanitarie. Si può beneficiare della gratuità del servizio per varie ragioni che per lo più riguardano uno stato di bisogno economico o psicofisico. Gode dell’esenzione chi ad esempio ottiene il riconoscimento di una patologia invalidante o rara, come anche le donne in gravidanza o gli anziani. A questi si aggiungono i contribuenti che dichiarano una condizione reddituale particolarmente modesta e che quindi necessitano di sgravi e facilitazioni.

Nel precedente articolo abbiamo risposto ai Lettori che chiedevano alla Redazione “Con quale reddito non si paga il ticket sanitario 2020?”. Non si prevedono per il 2021 grandi variazioni in merito alle soglie di reddito che conferiscono diritto all’esenzione dal pagamento. Quel che risulta importante sapere inoltre riguarda la data di scadenza del beneficio. Ciò perché il contribuente che rientra nella platea dei beneficiari deve provvedere ogni anno al rinnovo della richiesta di esenzione. Vediamo dunque di analizzare quali sono le ultime novità INPS 2021 sull’esenzione dal ticket sanitario e in particolare sulle modalità di rinnovo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Novità INPS 2021 sull’esenzione dal ticket sanitario

Le più recenti disposizioni riguardanti l’esenzione dal pagamento del ticket estendono il godimento del beneficio di qualche altro mese. Ciò significa che in molte Regioni italiane il Dipartimento Salute ha provveduto a proroga i tempi di validità dell’esenzione. Per rinnovare l’esonero dal pagamento non ci si dovrà attenere a quanto stabilisce il Decreto legislativo 11 dicembre 2009. Ciò perché i Dipartimenti regionali hanno prorogato al 31 marzo 2021 la scadenza dell’esenzione. Tale proroga nasca dalla necessità di scongiurare che si creino affollamenti agli sportelli e nei distretti delle ASL in cui si effettua il rinnovo degli esoneri. Chi invece deve per la prima volta avanzare richiesta di esenzione può utilizzare i servizi online a disposizione degli utenti e consultare il portale regionale di pertinenza.

Consigliati per te