Non vapore, phon o compressore ma anche questo metodo veloce e pratico per pulire le zanzariere scorrevoli all’esterno senza folletto

Con l’arrivo della bella stagione, le zanzariere tornano a essere utili per allontanare insetti, mosche e zanzare dagli ambienti domestici. All’inizio della primavera, così come alla fine dell’estate, è necessario provvedere alla loro pulizia.

La rete da cui sono formate cattura polvere, polline e animaletti e igienizzarle diventa un obbligo se vogliamo che aria e luce filtrino regolarmente e che gli infissi siano sempre in ordine. Le varie tipologie di zanzariera ci costringono a utilizzare diverse strategie con l’unico obiettivo di averle ben pulite e di non rovinarle quando interveniamo.

Smontarle oppure no

Se le zanzariere si smontano facilmente, possiamo decidere di pulirle in balcone, in giardino o nella terrazza, ma anche all’interno, per esempio nella vasca da bagno o nella doccia. Se non vogliamo smontarle, i sistemi con cui pulirle sono ugualmente efficaci.

Per pulire le zanzariere smontate, sistemiamo per prima cosa dei vecchi asciugamani sul pavimento oppure dentro vasca o doccia. In questo modo, evitiamo graffi al telaio o inconvenienti che possano bucare le reti. Quindi non vapore, phon o compressore che in bagno devono essere evitati, ma metodi semplici e sicuri.

Spolveriamo entrambi i lati con dei panni che contengano detergenti con cui rimuovere le impurità intrappolate. Mescoliamo in metà secchio d’acqua, due o tre misurini di detergente biologico naturale in microgranuli. Con un panno in microfibra strofiniamo le superfici liberandole da polvere o moscerini.

Non potendo ricorrere al giardino, prepariamo uno spruzzino di acqua calda e ripassiamo le reti da entrambi i lati. Tamponiamo con un panno asciutto. Prima di rimontare le zanzariere, igienizziamo per bene gli infissi e laviamo i vetri.

Non solo vapore, phon o compressore ma anche questo metodo veloce e pratico per pulire le zanzariere scorrevoli all’esterno senza folletto

Se abbiamo la possibilità di smontare le zanzariere e pulirle all’aperto, in balcone o in giardino, potremmo facilitare le operazioni utilizzando la pompa dell’acqua o un vaporetto. Queste operazioni, però, devono essere svolte con attenzione, perché per rovinare le reti basta poco, un getto troppo violento o qualche movimento sbagliato potrebbero fare danni.

Se, invece, non vogliamo smontare le zanzariere, per evitare che la struttura si pieghi e la rete si danneggi, evitiamo aspirapolvere o folletto e utilizziamo sistemi più sicuri. Sistemiamo i vecchi asciugamani su pavimento o davanzale e procediamo.

La polvere si può eliminare tramite uno spolverino usa e getta, mentre il telaio può essere pulito tramite un detergente per vetri e un panno in microfibra. Quindi, riempiano un secchio di acqua calda e aggiungiamo detergente biologico e puliamo la rete metallica con una spazzola con le setole in carburo di silicio. Vengono utilizzate come lucidacoste e sono leggermente abrasive. Possono essere anche montate su un bastone in legno. Non rovinano la rete delle zanzariere ed eliminano tutte le impurità.

Lettura consigliata

Per lavare poliestere e cotone a mano o in lavatrice e rispettare i simboli delle etichette, ecco trucchi e temperature ideali

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te