Non tutti usano questi procedimenti facili e veloci per conservare a lungo prezzemolo e sedano

Prima che le temperature diventano fredde, bisognerebbe raccogliere alcune erbe e ortaggi. Settembre e ottobre, infatti, sono i mesi ideali per portare in tavola sedano e prezzemolo. Sono due piante mediterranee biennali fantastiche, dal sapore e gusto intenso e deciso. Non è raro, infatti, coltivarle nell’orto in giardino o dentro casa. Entrambe hanno bisogno di non troppe cure, bastano poche settimane per raccoglierle e usarle in cucina.

Non tutti usano questi procedimenti facili e veloci per conservare a lungo prezzemolo e sedano

Esistono diverse tecniche per mantenere freschi questi due ingredienti, per usarli quando ne abbiamo bisogno. Ottime quando vogliamo realizzare squisiti soffritti, per condire pesce e carne, per preparare zuppe e minestre. Per conservare qualche giorno il sedano, bisogna eliminare le foglie e i gambi più rovinati, lavarli e asciugarli con cura. Potremo poi avvolgerli nella carta stagnola e riporli in frigorifero.

L’alternativa è lasciarli in frigo, in una ciotola piena d’acqua, coprendo il tutto con la pellicola. Per utilizzare il prezzemolo entro 10 giorni, non bisogna tagliare i gambi, ma metterli in frigo, in ammollo in un bicchiere d’acqua. Potremmo, oppure, lasciare le foglie completamente immerse nell’acqua e coprirle.

Per averli a portata di mano durante tutto l’anno, non è necessario acquistarli dal fruttivendolo o al supermercato ogni volta, possiamo fare scorta con alcune preparazioni. Non tutti usano questi procedimenti facili e veloci per conservare a lungo prezzemolo e sedano, per usarli che dopo mesi.

Il metodo più utilizzato in assoluto è congelare in freezer i due ingredienti. Possiamo congelarli sia a pezzetti, negli appositi sacchetti, che frullati nelle forme di ghiaccio, con dell’acqua.

Una valida alternativa è metterli sott’olio. Lavare il sedano o il prezzemolo in acqua e bicarbonato, poi sciacquare abbondantemente. Dopo averli asciugati, tagliarli e inserirli in dei barattoli puliti e sterilizzati. A piacere, aggiungiamo sale, anche dell’aglio o della cipolla, poi versiamo l’olio extravergine d’oliva, fino al bordo del contenitore. Una volta chiusi ermeticamente, possiamo lasciarli in un luogo asciutto e buio. Quando apriremo il barattolo, poi, dovremo aggiungere altro olio, prima di conservarlo in frigo.

Altri metodi

Un altro procedimento per usare tutto l’anno sedano e prezzemolo, è conservarli sotto sale. Basterà alternarli con strati di sale, in un barattolo, fino a riempirlo tutto. Per chi vuole ottenere un sapore più deciso potrà anche inserire del peperoncino. Quando li useremo per le nostre ricette, facciamo attenzione alla quantità di sale, per non esagerare. In alternativa, potremo essiccare le foglie e i gambi, facendoli asciugare al forno a temperature basse, non più di 60 gradi per un paio di ore. Poi conserviamo il prodotto ottenuto in dispensa, in un barattolo di vetro sigillato.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te